UVF | Newtownards Road | East BelfastUn prominente unionista ha sollevato il timore che i lealisti stiano progettando di colpire alcuni repubblicani.

Il politico, parlando in forma anonima, rivela che “una fonte informata sulla sicurezza” parla di “elementi di UDA e UVF che osservano la minaccia repubblicana”.

Il politico non suggerisce una rottura imminente al cessate-il-fuoco delle formazioni lealiste, ma esprime timore che possa accadere.

“Potrebbero fare qualcosa di stupido? Non sono sicuro”, ha detto il politico.

La valutazione sarebbe che l’UDA è stabile ma l’UVF sarebbe “sotto pressione” affinché lanci un attacco.

Ha indicato una combinazione di fattori – l’attività repubblicana, le indagini dell’HET e le speculazioni sul processo che coinvolge un’importante figura dell’UVF, vicina al centro decisionale dell’organizzazione, adesso divenuto un “supergrass” – un paramilitare pentito che divulga l’identità degli ex commilitoni.

Ha avvertito: “Se si gratta la crosta ci si infetta”.

Ha detto che l’UVF potrebbe pensare: “Se colpisci, ottieni maggior simpatia dal governo?”

Una figura di leadership paramilitari ha detto questo al Belfast Telegraph che il Combined Loyalist Military Command (CLMC) non si è ancora riunito.

“Se ne parla”, ha continuato. “Ma non è ancora successo”.

Alla domanda sullo scopo di tale incontro, ha risposto: “Tutte queste cose citate potrebbero essere all’ordine del giorno.”

Il CLMC è un gruppo lealista ombrello che riunisce le dirigenze UDA, UVF e Red Hand Commando.

E’ stato il nome con cui è stato annunciato il cessate-il-fuoco lealista nell’ottobre 1994, e la struttura paramilitare è stata utilizzata per pianificare le mosse verso lo smantellamento degli arsenali.

Sulla questione delle continue indagini sulla violenza pre-cessate-il-fuoco e pre-Accordo del Venerdì Santo, un leader paramilitare ha detto: “Tutti sono preoccupati dell’Historical Enquiries Team.

“Ha bisogno di essere controllato”.

Alla domanda se esiste un nervosismo specifico all’interno della UVF per queste indagini, ha risposto: “C’è sicuramente”.

La fonte ha detto che l’organizzazione paramilitare ha avuto anche problemi interni a livello di leadership, in particolare nella di East Belfast.

“Sta solo facendo le sue cose”, ha detto la fonte, in un riferimento al leader UVF in quella parte della città.

C’è stato un esempio nel periodo precedente le ultime elezioni per Stormont e per il governo locale, quando due murales UVF sono stati dipinti in Newtownards Road, a East Belfast.

Il soggetto comprende uomini in passamontagna armati di fucili – murales progettati per offrire un messaggio di guerra.