Gaddafi | GheddafiLa Libia è in fase di colloquio con il governo britannico per un potenziale risarcimento per le vittime del terrorismo IRA, appoggiato dalla Libia stessa, secondo quanto riferito da un alto ufficiale del governo del colonnello Gheddafi.

Centinaia di parenti sono coinvolti in una richiesta multi milionaria contro il leader libico, per il ruolo avuto dal suo paese nella fornitura di ermi ed esplosivi all’IRA durante i Troubles.

La loro richiesta di giustizia si è intensificata dopo il rilascio di Abdelbaset Ali Mohmet al-Megrahi, l’attentatore di Lockerbie, da una prigione scozzese per gravi problemi di salute.

Per la prima volta le autorità di Tripoli hanno fatto intendere che potrebbero considerare un risarcimento per il ruolo avuto nella fornitura di armi all’IRA.

Il segretario per la Cooperazione Internazionale libico, Mohammedia Siala, ha detto all’Independent che l’argomento è stato discusso con Londra.

Quando gli è stata chiesta la posizione della Libia sulle richieste, ha risposto: “E’ un caso speciale. Abbiamo un buon dialogo con il Regno Unito”.

Comunque Siala ha annunciato di non aver raggiunto alcun accordo.

“Le cose non sono ancora abbastanza mature”, ha riferito al quotidiano.

Dopo il rilascio di al-Megrahi, le famiglie delle vittime dell’IRA hanno chiesto al colonnello Gheddafi di mostrare la stessa compassione e hanno presentato la loro richiesta.