Lo Sinn Fein ha detto che si opporrà al suggerimento di Margaret Ritchie, leader dello SDLP, secondo cui l’MI5 dovrebbe farsi da parte in Irlanda del Nord e lasciare la PSNI a raccogliere notizie di intelligence

Palace Barracks Holywood | MI5Il dibattito su come affrontare la crescente violenza dei repubblicani si è intensificata dopo un attacco dinamitardo a Lurgan nel fine settimana, in cui tre bambini sfuggiti a lesioni gravi.

Per Margaret Ritchie l’MI5 semplicemente non è adatto allo scopo in Irlanda del Nord.

“E’ ormai chiaro che l’MI5 non è all’altezza del compito di dirigere l’intelligence nel Nord. Mettendo da parte o abbandonando i loro referenti politici le bande di dissidenti hanno tagliato il flusso di informazioni,” dice.

La Ritchie ha anche puntato il dito per la “deplorevole mancanza di efficacia” dell’MI5.

“Non vi è alcuna prova secondo cui l’MI5 applica un’elevata priorità alla minaccia dissidente al di là di apportare una serie di segnali e intelligence di base, che potrebbe ammontare a niente di più che l’ascolto di pettegolezzi e di controllo alcuni siti web”, prosegue.

“Credo che la popolazione sarà molto più felice se la raccolta di intelligence sarà fatta dalla PSNI, allora si setiranno molto più liberi di fornire le informazioni al servizio di polizia”.

“Vogliamo incoraggiare le persone a fornire informazioni alla polizia per sradicare questa forma di terrorismo e per garantire che tutto il nostro popolo possa vivere in pace e armonia”, ha detto a UTV.

Il portavoce dello Sinn Fein sulle questioni di polizia, Alex Maskey, ha detto che il suo partito si oppone attivamente a questo piano.

“Quando Margaret Ritchie chiede che la raccolta di intelligence sia realizzata dalla PSNI in realtà parla di un ritorno al passato”, ha detto.

“Il risultato pratico di ciò che lei chiede è l’inserimento dell’MI5 nella PSNI.

“In effetti lei chiede che l’influenza maligna dell’MI5 possa contaminare le nuove strutture di polizia della PSNI.

“Abbiamo già percorso questa strada prima. E’ quello che ci ha dato lo Special Branch come una forza all’interno di una forza, non gestibile ed intoccabile”.

Lo Sinn Fein afferma che le informazioni vengono comunicate alla polizia, ma secondo John O’Dowd, parlamentare di Upper Bann, ritiene che la PSNI non possa utilizzarle in maniera efficace..

“Credo che ci sia un flusso di informazioni da parte della comunità”, ha detto l’onorevole O’Dowd a UTV.

“Sono a conoscenza di informazioni counicate (alla polizia). Voglio assicurare che la PSNI ci sta lavorando sopra e che non c’è uno scenario come a Lurgan dove agenti o qualcuno che lavora per i servizi di sicurezza britannici è protetto”.

Il parlamentare del DUP Nelson McCausland accusa la Ritchie di fare commenti opportunistici.

“Sia che si tratti di informazioni passate attraverso la polizia o tramite l’MI5 non mi importa, fintanto che sono raccolte”, ha detto.

“C’è stata una lunga campagna da parte di SDLP in relazione all’MI5 e credo che lei stia cogliendo il momento per segnareun punto politico”.

McCausland si dice preoccupato per quante informazioni possono ottenere i repubblicani.

“Mi preoccupa che ci siano persone in grado di fornire loro informazioni in vari luoghi, cosicché sono in grado di identificare la polizia o le persone che vogliono colpire. Questo è allarmante”, ha detto a UTV.

La polizia ha riferito di non voler commentare su questioni di intelligence.

La settimana scorsa, il vice primo ministro Martin McGuinness ha sostenuto repubblicani sono stati coinvolti in colloqui segreti con i governi britannico e irlandese.

Il rappresentante dello Sinn Fein ha detto di avera accolto con favore il dibattito, insistendo che era la prova che i repubblicani non possono raggiungere i loro obiettivi attraverso la violenza.

Dopo l’attentato di sabato a Lurgan, il Chief Constable della polizia Matt Baggott ha detto che il dialogo con i gruppi non sarebbe necessariamente un “tradimento”.

Qualsiasi sforzo di parlare con i repubblicani dovrebbe avvenire con imposizione di forti condizioni, ha detto, ma la fine della violenza era più di una semplice questione di sicurezza.

“Stiamo eseguendo arresti e portando persone in tribunale come mai prima d’ora”, ha detto all’emittente irlandese Rté, dove ha descritto la cooperazione tra le due forze di polizia nell’isola come di “alto livello”.

“Ma è chiaro che non c’è mai stata un’immagine completa di intelligence.

“Ciò che dobbiamo fare è stanarli senza tregua”.

Entrambi i governi e Marian Price del 32 County Sovereignty Movement hanno respinto le affermazioni di McGuinness.