La polizia ha avviato un’indagine dopo che il Prisoner Ombudsman ha stabilito che un agente carcerario mise una nota contenente i dati personali del governatore della prigione Maghaberry

La nota è stato trovato nella cella di un sospetto repubblicano dissidente nel settembre 2009.

Il direttore del momento, Steve Rodford, si dimise poco tempo dopo a causa del timore di essere in pericolo.

Pauline McCabe ha completato ul’indagine durata 15 mesi sull’incidente.

Ha concluso la nota era stata nascosta nella cella da un membro del personale contrario alle riforme previste nel carcere.

Rodford rassegnò le dimissioni meno di cinque mesi dopo essere stato nominato.

La sicurezza è stata uno dei fattori per la sua decisione, perché la moglie aveva lasciato l’Irlanda del Nord nelle settimane precedenti a causa delle preoccupazioni di essere nel mirino dei repubblicani.

Poco prima delle dimissioni di Rodford, un pezzo di carta igienica contenente il nome del governatore e le targhe delle sue automobili era stato trovato durante la perquisizione della cella occupata da Brendan McConville, il repubblicano accusato dell’omicidio del poliziotto Stephen Carroll avvenuto a Craigavon ​​due anni fa.

Capro espiatorio

Brendan McConvilleUn avvocato di McConville ha scritto al Prisoner Ombudsman (difensore civico dei prigionieri) sostenendo di essere stato “messo in mezzo” da parte del personale contrario ai cambiamenti e alle riforme attuate dal nuovo governatore.

Il Prisoner Ombudsman ha ora detto che, “sulla bilancia delle probabilità” la nota è stata piantata in cella da un membro del personale del carcere in servizio e che lo scopo era quello di spingere il governatore a riconsiderare i cambiamenti pianificati.

La signora McCabe ha inoltre concluso che il personale del carcere fece trapelare informazioni errate ai media, dicendo che Rodford era attivamente bersagliato dai repubblicani.

Il Prisoner Ombudsman ha detto che ci sono ragionevoli motivi per indicare che un membro del personale potrebbe avere commesso un illecito disciplinare e penale.

La polizia ha ora avviato un’indagine penale.

In un comunicato, il Prison Service (Servizio Carcerario) ha detto di aver preso la questione molto seriamente e ha avviato un’inchiesta disciplinare, che è stata sospesa fino a quando la polizia completerà la sua indagine.

Il Prison Service ha confermato di aver ricevuto una copia della relazione del Prisoner Ombudsman, redatta a seguito della denuncia presentata dal prigioniero Brendan McConville.

“La denuncia era stata presentata nel novembre 2009 e sosteneva che un elemento trovato nella cella del prigioniero era stato lasciato da personale del carcere”, dice il comunicato.