La Ritchie ha lanciato la propria candidatura per la leadership dello SDLP

Margaret Ritchie | SDLPIl ministro dello Sviluppo Sociale ha espresso la propria visione del futuro del partito nazionalista durante un appuntamento a Belfast.

Qualora fosse eletta alla presidenza, “una delle priorità sarà di ricostruire l’organizzazione dello SDLP”.

Le candidature per la dirigenza si sono aperte il giorno 1 novembre e la votazione si svolgerà durante la riunione annuale del partito a febbraio.

La Ritchie ha spiegato che ci saranno “tre pilastri sotto la mia guida, uniti insieme in una visione coerente del futuro”.

“Un’economia prospera e crescente che innalzi le vite ed il benessere per tutti.

“Una schietta società condivisa per ogni cittadino. E, al tempo, un’Irlanda unita.

“Solo noi possiamo portare avanti questa visione. Così dobbiamo essere sicuri di essere pronti a farlo”.

Margaret Ritchie è l’unica appartenente dello SDLP a sedere nell’Esecutivo nordirlandese. Ha preso possesso del proprio dicastero a maggio 2007 ed è stata eletta parlamentare nella circoscrizione di South Down.

A ottobre la vice presidente dello SDLP annunciò la propria decisione di lottare per la dirigenza del partito.

A contrastarla, il parlamentare di South Belfast Alasdair McDonnell, che disse ai membri del partito: “Se avete alte ambizioni per il partito, seguitemi”.

Nel mese di settembre Mark Durkan, leader del partito da molti anni, annunciò la volontà di farsi da parte dopo le prossime elezioni per Westminster, attese per maggio del prossimo anno.

Durkan ha deciso di voler difendere il proprio seggio di Westminster ma di non voler tenere un doppio mandato, anche all’Assemblea di Stormont.

Il quarantanovenne sostituì John Hume come presidente del Social Democratic and Labour Party nel 2001.