McGuinness in divisa ProvosMartin McGuinness ha negato di essere mai stato Chief of Staff – il Comandante di Stato Maggiore dell’esercito repubblicano.

Durante l’intervista radiofonica condotta da Ray D’Arcy – su Today FM – ha negato di essere stato il numero uno dell’IRA.

“Questa è un’accusa sollevata contro di me. Ma è assolutamente non veritiera”.

Quando gli è stato chiesto chi fosse alla guida dell’organizzazione paramilitare repubblicana nel 1979, McGuinness ha replicato: “Non lo so, non ero membro dell’IRA all’epoca”.

McGuinness ha confermato di essere entrato nell’IRA negli anni Settanta perché lui ed i membri della sua comunità venivano trattati come cittadini di seconda classe.

Il candidato alle presidenziali irlandesi ha anche negato di aver permesso a Frank Hegarty di tornare nella sua casa di Derry nel 1986, dove fu poi assassinato da un commando dell’IRA.

“E’ una rappresentazione completamente errata di quanto accadde all’epoca. Ma non dirò nulla che potrebbe provocare nuovo dolore alla famiglia Hegarty”.