Peter Robinson, Martin McGuinness
Il vice primo ministro Martin McGuinness ha accusato Peter Robinson di “ballare sulle note degli estremisti lealisti ” nel corso di in un’intervista ad un giornale, rilasciata prima dell’Ard Fheis dello Sinn Fein di questo fine settimana.

Il politico dello Sinn Fein ha affermato all’Irish News: “Ho steso la mano in amicizia con tutti.

“Ho fatto tutto quanto in mio potere per cercare di portare la situazione verso una politica normale – ma non c’è niente di normale in questo posto”.

Ha accusato Peter Robinson di ascoltare gli “estremisti lealisti” riguardo l’annosa controversia sulla riqualificazione del sito del vecchio carcere di Maze.

“È arrivato come un fulmine a ciel sereno – senza nemmeno una telefonata”, ha detto al giornale.

Rispondendo oggi, il parlamentare DUP Nigel Dodds ha detto che i commenti sul partito e su Peter Robinson erano ” l’ultimo tentativo dello Sinn Féin di lanciare insulti per distrarre la gente dalle manovre della dirigenza rispetto ai ranghi del partito”.

“Il problema dello Sinn Féin non è che non possono raggiungere accordi con gli unionisti, ma che non possono prendere una decisione all’interno del loro stesso partito”, ha detto.