Il presidente irlandese ha colpito presso dissidenti repubblicani durante una parata di laurea PSNI a Belfast

Mary McAleese | Matt BaggottIl presidente Mary McAleese ha formulato le osservazioni in un discorso alla cerimonia per i nuovi agenti di polizia.

Ha detto che gli agenti erano ancora vulnerabili al “piccola minoranza di sabotatori che mettono la faccia contro la dinamica umanamente decente di pace”.

I nuovi agenti, ha affermato, sarebbero stato accolto con entusiasmo dalla maggioranza del popolo nordirlandese.

Ha avvertito, tuttavia, che erano ancora “vulnerabili” agli attacchi.

Mary McAleese viene da Ardoyne, North Belfast, area dove all’inizio di questo mese si sono avuti giorni di disordini dopo una parata dell’Orange Order che ha attraversato l’area.

Per la presidente d’Irlanda i nuovi 41 agenti della Police Service of Northern Ireland (PSNI) usciti dalla scuola di formazione della polizia hanno ottenuto un clamoroso di sostegno da parte loro comandanti di alto livello.

“In questo giorno pensiamo con rispetto a tutti coloro che hanno onorato quella fiducia, quelli che hanno pagato con la vita e la loro salute, e alle famiglie che vivono oggi con perdite e mal di cuore,” ha detto.

“Noi pensiamo a voi, diplomati odierni, titolari di quella fiducia, mentre cominciate la vostra carriera, accolta con entusiasmo dalla stragrande maggioranza dei cittadini, ancora vulnerabili alla minoranza di sabotatori che hanno messo la faccia contro la dinamica umanamente decente di questa pace”.

Questa è la seconda presenza di Mary McAleese ad una cerimonia di diploma della PSNI, la prima delle quali avvenne a gennaio di quest’anno.

Ha detto ai nuovi agenti che hanno affrontato vere sfide.

“Vuoi affrontate un contesto locale di continuo di settarismo e di lotte intercomunitarie ma con uno scenario incoraggiante, dove tante persone a livello comunitario stanno cercando di trasformare il corso della storia a favore della pace”, ha proseguito.

“Oggi vi unite al viaggio nella pace non come spettatori passivi, ma come partecipanti attivi”.

La PSNI è stata fondata nel 2001 a seguito di una relazione rilasciata da una commissione guidata da Lord Chris Patten, nel 1999, che revisionò il sistema di polizia in Irlanda del Nord.

Il poliziotto Stephen Carroll, 48 anni, fu ucciso dalla Continuity IRA l’anno scorso e da allora altri sono stati feriti dalle forze paramilitari.

Mary McAleese ha detto che c’è anche il sostegno per la PSNI nella Repubblica d’Irlanda con il comandante della Garda, Fachtna Murphy. Il comandante irlandese che l’attacco contro una forza di polizia era un attacco contro entrambe le forze dell’isola.