Scientifica al lavoro nei pressi di Massereene BarracksLe controverse prove scientifiche utilizzate contro i due uomini accusati della morte dei due soldati britannici dovrebbero essere respinte perché il metodo di prova non è riconosciuto, afferma un legale degli accusati.

Il metodo di test del DNA non è stato valutato nel Regno Unito o negli Stati Uniti e non è affidabile e selettivo, hanno spiegato gli avvocati della difesa.

L’accusa sostiene che i campioni collegherebbero Colin Duffy e Brian Shivers all’attacco contro i genieri Mark Quinsey e Patrick Azimkar avvenuto all’esterno della base militare di Antrim. La corte sta ascoltando i contributi legali prima di giudicare l’ammissibilità delle prove scientifiche avanzate dall’esperto statunitense Dottor Mark Perlin.

L’avvocato Patrick O’Connor, che rappresenta Shivers, ha detto in aula: “Il dottore è partigiano e non ha la dovuta imparzialità in relazione ai meriti e ai limiti del suo sistema e questa è una violazione dei suoi doveri. Ha dimostrato sdegno e disprezzo anche per le persone illustri che non seguono i suoi metodi ed ecco perché affermiamo si tratti di un uomo con una missione che ha perso la sua obiettività”.

Quinsey, 23 anni, e Azimkar, 21 anni, sono stati uccisi dalla Real IRA mentre ritiravano la pizza all’esterno di Massereene Barracks, ad Antrim, nel marzo 2009.

Duffy, 44 anni di Lurgan, e Shivers, 46 anni di Magherafelt, negano le due accuse di omicidio e i sei capi di imputazione per tentato omicidio – tre soldati, due fattorini ed una guardia di sicurezza.

Il sistema informatico di del Dr. Perlin ha legato i due uomini alla macchina usata per la fuga dopo l’attacco. Ma il metodo accademico dei “veri alleli” di analizzare campioni genetici misti per ottenere un rapporto di verosomiglianza non è mai stato ammesso come prova in un tribunale britannico o irlandese, ma solo in poche occasioni negli Stati Uniti.

Barry MacDonald, che rappresenta Colin Duffy, ha affermato presso il tribunale di Antrim: “La validazione di nuovi metodi e processi scientifici dovrebbe essere presa in considerazione solo se vengono accettati dalla comunità scientifica. Questo non è avvenuto nel caso in specie”.

O’Connor ha aggiunto: “Questo è un uomo che non perde l’opportunità di sostenere ciò che egli vede come un importante contributo al mondo della scienza ed è in missione per promuoverlo”.

L’Istituto Nazionale per la Scienza e la Tecnologia negli Stati Uniti sta valutando i suoi metodi.