Gli agenti hanno agito con “resilienza e imparzialità” nella gestione delle parate contenziose, ha riferito il comandante della PSNI

Matt Baggott | Chief Constable PSNIIl Chief Constable nordirlandese ha confermato che anche bambini di soli otto anni sono stati coinvolti nei disordini settari, al culmine della stagione delle marce lealiste in Ulster. Ha anche avvertito che la polizia pubblicherà le immagini dei manifestanti coinvolti nelle violenze in Irlanda del Nord.

Matt Baggott ha lodato il “coraggio superbo” dei suoi agenti che sono stati attaccati con bombe molotov, mattoni, bottiglie, sbarre di ferro e fuochi d’artificio nella notte di lunedì.

Baggott ha detto i che suoi ufficiali hanno agito con “resilienza e imparzialità” nelle attività di controllo di una parata contenziosa dell’Orange Order a North Belfast, aggiungendo che avrebbe istituito una linea telefonica per consentire al pubblico di fornire informazioni sulle persone il cui volto sarà pubblicato sui quotidiani e in altri luoghi pubblici.

Nel corso di una conferenza stampa Baggott ha mostrato le immagini riprese dall’elicottero nella zona di Ardoyne. Il filmato mostra decine di giovani bombardare la polizia. Ottantadue ufficiali sono rimasti feriti in 48 ore in scontri a Belfast e nella Contea di Armagh.

In una critica senza precedenti alla leadership politica dell’Irlanda del Nord, l’Assistant Chief Constable Alistair Finlay, ha dichiarato: “Abbiamo bisogno di vedere effettivamente connessa la strategia politica, supportata da tutti coloro che, nelle comunità, possono far sentire le loro voci di pace”.

Il primo ministro Peter Robinson ed il vice primo ministro Martin McGuinness hanno poi rilasciato una dichiarazione congiunta che condanna la violenza e sottolinea i loro sforzi per assicurare una soluzione duratura alle tensioni causate dalle parate contenziose.