Il vice primo ministro Martin McGuinness ha appoggiato il presidente dello Sinn Fein Gerry Adams per la gestione delle accuse di abuso sessuale contro il fratello Liam

Accogliendo i parenti delle vittime del Bloody Sunday nell’edificio del parlamento di Stormont, McGuinness ha attaccato quelli che stanno di utilizzare una questione profondamente familiare e personale per minare la leadership di Adams.

Liam Adams è accusato di aver abusato sessualmente di sua figlia Aine Tyrrell tra gli anni Settanta ed Ottanta.

In un documentario programmato da Utv lo scorso dicebre, Gerry Adams rivelò di essere a conoscenza delle accuse fin dal 1987.

Ha affermato che gli organismi preposti, compresa la polizia, erano stati avvertiti delle voci.

Tre anni fa, dopo che sua nipote andò alla polizia, Gerry Adams disse di aver rilasciato una dichiarazione di sostegno per la donna e contro suo fratello.

Parlando per la prima volta sulla controversia, McGuinness ha affermato di essere giunto a conoscenza delle denunce con l’avvicinarsi della messa in onda del documentario di Utv.

“Ho saputo delle accuse contro Liam Adams quando è divenuto chiara la messa in onda di un programma televisivo prima di Natale e quelli sono i fatti”.

Ha proseguito sostenendo la posizione di Gerry Adams come guida del partito.

“Gerry Adams ha dato un massiccio contributo per lo sviluppo di quello che è chiaramente uno dei più importanti processi di pace nel mondo moderno. Chi sta cercando di attaccarlo su un argomento con numerose ramificazioni per i suoi fratelli e la sua famiglia fa una grave ingiustizia all’intero aspetto di verità che è assolutamente vitale e fondamentale”.

La scorsa settimana Gerry Adams ha affrontato le richieste su come fece il fratello a guidare una sezione locale nella sua circoscrizione elettorale di West Belfast nel 2000, tre anni dopo che sarebbe stato espulso – in seguito al suo intervento – dalle fila del partito.

Il presidente dello Sinn Fein disse al programma Insight di Utv che quando scoprì la potenziale scelta come candidato alle elezioni nella Contea di Louth nel 1997, intervenne per farlo rimuovere dal partito.

Ian Paisley Junior la scorsa settimana ha chiesto al comitato dell’Assemblea di Stormont di indagare se Gerry Adams avesse infranto le regole, non essendo intervenuto sul presunto abuso sessuale del fratello.

Il parlamentare del DUP ha inviato alcune domande all’Assembly Ombudsman Tom Frawley che dovrà stabilire se la denuncia merita di essere passata al Committee on Standards and Privileges (Comitato sulle Norme ed i Privilegi) dell’Assemblea.

Adams dice di essere stato costretto a difendersi da un bisogno di proteggere la privacy di membri della famiglia e dal desiderio di non pregiudicare qualsiasi futuro procedimento legale contro il fratello.

“La famiglia Adams ha la mia totale simpatia”, ha detto McGuinness.

[flv:/flv_video/ww_devotalks_190110.flv 590 350]