Michael CampbellLa legale lituana del presunto membro della Real IRA, accusato di aver cercato di acquistare e contrabbandare delle armi, afferma che l’uomo sarebbe vittima di una manovra orchestrata dai servizi segreti inglesi.

Inga Botyriene riferisce che Michael Campbell era stato indotto ad acquistare armi ed esplosivi in Lituania, nel gennaio 2008, e la regia dell’intera operazione sarebbe stata condotta dai servizi inglesi in collaborazione con gli agenti lituani.

Nella sua arringa finale al tribunale di Vilnius, Botyriene nega l’appartenenza alla Real IRA del suo cliente.

Gli avvocati dell’accusa hanno chiesto 16 anni di carcere per il tentativo di contrabbando, sostegno ad un gruppo terrorista e possesso illegale di armi.