Daithí McKay, Sinn Féin
Il parlamentare per North Antrim Daithí McKay, Sinn Féin, ha confermato l’esistenza di una minaccia fatta contro di lui.

Il trentatreenne ha scritto su Twitter di aver contattato la PSNI dopo che oggi pomeriggio qualcuno ha telefonato al suo ufficio elettorale di Dunloy affermando che una bomba era stata lasciata fuori dalla sua abitazione.

Non è la prima volta che qualcuno minaccia la vita di Daithí McKay. Già nel 2008 il politico dello Sinn Féin era stato minacciato di morte.

Il parlamentare, a capo del Comitato Finanza e Personale all’Assemblea di Stormont, ha detto che non si farà abbattere dalla minaccia.

Daithí McKay ha affermato in un comunicato: “Mi hanno avvertito di una minaccia proveniente attraverso il mio ufficio elettorale, in cui si dice che c’è una bomba lasciata fuori dalla mia abitazione.

“I codardi che stanno dietro alla minaccia e le loro azioni sono cose al di là del disprezzo.

“Mentre sono consapevole della spregevole minaccia diretta verso di me e la mia famiglia, voglio chiarire che io, insieme ai miei colleghi dello Sinn Féin, non ci faremo distogliere dai nostri doveri”, prosegue McKay.

“In qualità di rappresentante eletto continuerò a lavorare alla ricerca dell’uguaglianza e per la costruzione della pace e della riconciliazione nella mia circoscrizione e non solo”.

Daithí McKay è anche membro del Comitato Conti Pubblici dell’Assemblea ed è stato portavoce per il settore Istruzione dello Sinn Féin.