La casa di Rasharkin colpita da una bottiglia incendiaria domenica mattina è di proprietà della madre del calciatore Chris Baird

Molotov a Rasharkin | Rasharkin Petrol BombL’attacco, avvenuto nelle prime ore di domenica, è il secondo avvenuto contro la famiglia cattolica nel mese di settembre.

Nessuno è rimasto ferito nell’attacco portato da persone all’interno di una vettura giunta fino alla casa nel centro cittadino e da cui è stata lanciata la bottiglia molotov.

Importanti bruciature sono state provocate all’abitazione.

Il parlamentare dello Sinn Fein per North Antrim, Daithi McKay, parla di “tentato omicidio”.

“E’ assolutamente un attacco settario lanciato contro una famiglia cattolica ed è la seconda volta che la casa viene attaccata nelle ultime settimana”, afferma McKay.

“L’unica ragione per cui questa famiglia viene colpita è perché sono cattolici e sono un obiettivo facile”.

Anche il consigliere comunale del DUP a Ballymoney, John Finlay, ha condannato l’attacco di Rasharkin come “deplorevole e ingiustificabile”.

“Condanno pienamente questo attacco contro una famiglia innocente avvenuto alle prime ore di domenica mattina”, ha detto.

Nel corso della giornata, sempre a Rasharkin, un proiettile è stato inserito nella porta di un protestante con un messaggio: “Vattene, feccia protestante”.

Declan O’Loan, parlamentare SDLP, chiede di placare le tensioni nella zona.

Chris Baird“Ci sono profonde tensioni nella cittadina di Rasharkin al momento. Incideti alle parate, ripetuti attacchi contro la Orange Hall e molti graffiti scritti sui muri ne sono la prova”, afferma O’Loan.

“E’ vitale che orni informazione disponibile sia consegnata alla polizia e che i leader comunitari lavorino per risolvere le cause di queste tensioni”.

Chris Baird, 28 anni, gioca per il Fulham e per la nazionale dell’Irlanda del Nord.

Ha iniziato la sua carriera con il Ballymena United prima di approdare a Southampton. Ha debuttato con i Saints nel 2003.