Ivor Bell accompagnato in tribunale

Al veterano repubblicano, accusato di reati legati al rapimento e all’omicidio di Jean McConville, è stato negato il rilascio con la condizionale

Ivor Bell, 77 anni, è comparso in aula sabato mattina, accusato di favoreggiamento nell’omicidio e di appartenenza all’IRA.

Alcuni parenti di Jean McConville erano presenti all’udienza.

Ivor Bell, ex Chief of Staff dei Provisional IRA, è stato arrestato martedì ad Andersonstown, West Belfast, dagli agenti del Serious Crime Branch della PSNI. Un giudice aveva concesso fino a venerdì sera per interrogare il repubblicano.

In aula è stato riferito che gli agenti hanno agito contro il pensionato per l’intervista che il repubblicano aveva rilasciato ai ricercatori del Boston College, nel corso del progetto di storia orale chiamato Belfast Project, e il cui nastro era stato consegnato al Police Service of Northern Ireland su decisione dei giudici americani.

Sabato in aula l’accusa ha chiesto di negare al repubblicano il rilascio con la condizionale perché c’era un serio rischio che potesse tentare la fuga.

L’avvocato di Ivor Bell ha detto che era stata offerta una fideiussione di 230.000 euro, aggiungendo che l’età e lo stato di salute dell’uomo rendono improbabile una sua sparizione.

Tuttavia, il giudice ha rifiutato il rilascio e Bell è stato rimandato in custodia cautelare. Comparirà nuovamente in tribunale entro 30 giorni.

Jean McConville fu rapita nella sua abitazione ai Divis Flats, a West Belfast, nel dicembre 1972 e fu assassinata dall’IRA.

Il corpo della trentasettenne fu recuperato più di 30 ani dopo, quando è stato ritrovato su una spiaggia della Contea di Louth.

Michael McConville, figlio di Jean McConville, ha rilasciato una dichiarazione.

Ha detto: “I ​​recenti sviluppi hanno riportato l’attenzione dei media intorno a Jean McConville, che era una dei Disappeared.

“In questo momento, come sempre, noi la ricordiamo come nostra madre, che amavamo così tanto.

“Il dolore per la sua perdita non è mai diminuita nel corso di questi decenni. Lei è sempre nei nostri cuori e nei nostri pensieri.

“Qualunque sarà il futuro, questo non cambierà mai”.