I repubblicani sono indicati come i responsabili dell’esplosione avvenuta stanotte a Derry

Derry - Scoppio presso Ulster BankLa bomba è stata lasciata vicino a Ulster Bank e a una serie di negozi posizionati di fronte all’Hotel Da Vinci in Culmore Road nella notte tra lunedì e martedì.

E’ esplosa poco dopo la mezzanotte – quasi un’ora dopo l’avvertimento telefonico. Dozzine di abitazioni sono state evacuate nel corso dell’allerta. Nessuno è rimasto ferito.

Tuttavia la banca e numerosi negozi sono rimasti danneggiati dallo scoppio.

C’è stato un grave disagio al traffico nel centro di Derry, alla rotonda di Pennyburn e nel Waterside.

Le seguenti strade sono state chiuse: Culmore Road dalla Culmore Roundabout alla Pennyburn Roundabout; Strand Road tra Pennyburn Roundabout e Duncreggan Road e Buncrana Road tra Pennyburn Roundabout e Pennyburn Pass.

Dovrebbero restare chiuse, probabilmente, fino a questa sera.

Nel corso della notte gli artificieri dell’esercito britannico hanno esaminato i resti della Vauxhall Corsa che conteneva l’ordigno.

L’area era sgombra quando la bomba è esplosa, ma lo scoppio è stato così forte che un agente di polizia è stato scaraventato a terra dall’onda d’urto.

La banca è seriamente danneggiata. Non è la prima volta che l’edificio è oggetto di attacchi.

Lo scorso anno la Real IRA si rese responsabile dell’invio di proiettili ai parenti degli agenti che lavorano in zona.

Il Segretario di Stato Owen Paterson ha detto che il governo “non permetterà a queste persone di perseguire i proprio scopi”.

Secondo Paterson le autorità prenderanno i responsabili e “li metterà fuori gioco”.

Il vice primo ministro nordirlandese Martin McGuinness, Sinn Fein, condanna “le futili attività di questi drogati di conflitto”.

Parlando da Birmingham, dove sta partecipando alla conferenza del Conservative Party, McGuinness dice: “Gli obiettivi di queste persone sono la distruzione del processo di pace, la frammentazione dell’unità dell’Esecutivo, riportare indietro l’orologo della gestione della polizia e mettere in imbarazzo lo Sinn Fein.

“Tutte e quattro le loro speranze stanno fallendo miseramente”.

Il parlamentare del DUP Gregory Campbell afferma che la bomba dovrebbe causare “grandi inconvenienti” a scuole, lavoro e turisti.

“C’è un sostegno unanime in tutto l’arco politico per la condanna di questo attacco”, prosegue.

“Abbiamo bisogno di informazioni dai residenti, da tradurre in testimonianze in aula e quindi delle condanne.

“Andiamo oltre la condanna verbale e mettiamo queste persone dietro alle sbarre”.

Esplosione a DerryIl sindaco di Derry, Colum Eastwood, era presente quando la bomba è esplosa.

“Ho visto la bomba esplodere. Non eravamo molto lontani”, asserisce.

“E’ semplicemente sconvolgente che qualcuno possa mettere una bomba in qualsiasi luogo, ma ancora peggio se presso un centro commerciale.

“Non so cosa pensano di ottenere queste persone. Dicono di amare il loro paese ma passano il tempo a cercare di distruggerlo. La gente di questa città sarà davvero arrabbiata”.

L’uomo di affari Garvan O’Doherty, proprietario dell’Hotel Da Vinci, dice che l’obiettivo deve restare la pace.

“La grande maggioranza è concentrata nell’approccio condiviso alla pace. Questo non ci fermerà dal volere una società stabile”, prosegue.

Per l’uomo i giovani che seguono gli autori dell’attacco “pagheranno un alto prezzo in futuro”.

O’Doherty afferma che la via d’uscita è la continuazione del processo di pace.

L’area intorno allo scoppio resta cordonata e la polizia parla di ingorghi stradali causati dalla chiusura delle strade.

Ad agosto una vettura contenente 200 libbre di esplosivo esplose fuori dalla stazione di polizia di Strand Road, causando estesi danni.

Due uomini sequestrarono un taxi nel Bogside, vi caricarono la bomba e ordinarono all’autista di lasciarla presso la stazione.

Anche allora furono indicati come responsabili i repubblicani.

Ian Parsley, consigliere dei Conservative di North Down, dice che l’attacco è una disgrazia.

“La prima priorità del Segretario di Stato è, giustamente, la sicurezza in Irlanda del Nord. Nonostante il suo desiderio di ottenere una politica nazionale in Irlanda del Nord, la nostra sicurezza prende il sopravvento in tempi come questi”, ha aggiunto.