La polizia deve ancora stabilire il motivo della morte di un membro della Real IRA avvenuto quasi quattro anni fa

Martin ConlonMartin Conlon, rapito e assassinato nella zona di Keady nel 2005, era un 35enne repubblicano, incarcerato per aver partecipato ad un campo di addestramento della Real IRA.

Gli investigatori hanno detto ai rappresentanti dell’inchiesta che i poliziotti hanno indagato su alcuni possibili motivi per l’assassinio.

Hanno controllato il coinvolgimento di Conlon con le attività dei dissidenti e l’attività sessuale, ma non sono stati capaci di scoprire una ragione definitiva per l’uccisione.

Il Soprintendente Capo Derek Williamson ha detto che uno dei possibili moventi potrebbe riguardare un piano di estorsione.

Alle domande poste dal Coroner John Lecky, Williamson ha detto di sapere molto bene che minacce furono fatte alle attività commerciali della zona per estorcere denaro, vicino alla data di morte di Conlon.

L’ufficiale dice di non poter confermare se l’uomo assassinato aveva collegamenti con il gruppo che organizzava il racket, ma potrebbe essere una possibilità.

Conlon aveva in precedenza ricevuto un proiettile nella posta, probabilmente dalla LVF.

Fu avvertito dalla polizia nell’estate del 2005 che dei criminali stavano pianificando di colpirlo.

Sia la Real IRA che la Continuity IRA hanno negato il coinvolgimento nell’omicidio, avvenuto durante una faida tra repubblicani dell’area.