Una parata contestata ha avuto luogo venerdì sera, dopo il fallimento di un’azione legale che voleva impedirla

Newtownbutler Border DefendersL’evento, organizzato dalla Flute Band Newtownbutler Border Defenders, ha attirato un migliaio di partecipanti e spettatori.

In contemporanea ha avuto luogo una protesta da parte della Newtownbutler Area Residents Association, la quale ha cercato di soffocare la musica bandistica con il suono delle vuvuzela – rese popolari in questo anno di Coppa del Mondo di calcio.

Il parlamentare Tom Elliott, Ulster Unionist, era presente all’evento e ha riferito al News Letter che la sfilata è passata pacificamente.

Ha detto che il numero di contestatori superava i 100 ammessi dalla decisione della Parades Commission.

“Non vedo alcuna ragione per cui i contestatori volevano ottenere il fermo di questa parata. Non influisce sulle vie principali e si trova alla periferia della città” ha affermato.

“Ciò dimostra solo la totale mancanza di tolleranza nei confronti della comunità Protestante”.

Ieri mattina un residente della cittadina nella Contea di Fermanagh ha perso la causa per fermare la parata.

Il tentativo era rivedere in via giudiziale la mancanza di restrizioni imposte dalla Commissione Parate.

Gli avvocati del richiedente hanno dichiarato che fino a 500 musicisti ed altrettanti sostenitori potevano entrare nel paese che ha il 90% della popolazione cattolica.

Ma dopo aver ascoltato le argomentazioni il giudice Treacy ha respinto la domanda per nuove imposizioni, sulla base del ritardo nel condurla.