progetto per lo stadio di Maze/Long KeshA quanto pare non verrà realizzato alcuno stadio nel ex carcere di Maze.
Il primo ministro Robinson ed il suo vice McGuinness hanno annunciato oggi che ci sarà una revisione del futuro dell’area.

Per i due politici “l’area di 360 acri, di proprietà del demanio pubblico, è un luogo molto importante per la regione”.

Poi, visti i tempi di recessione economica, hanno riconosciuto “il potenziale economico di questa zona e cercheremo di sfruttarlo al meglio”.

Sarà creato un apposito ente “per portare avanti questo progetto e continuare sulla strada intrapresa”.

Considerato che lo stadio multifunzionale non verrà più realizzato ci sarà una spartizione dei soldi risparmiati con le associazioni di calcio, rugby e GAA.

Parte dello stanziamento convoglierà nelle casse del Linfield Football Club e della Irish Football Association per apportare migliorie allo stadio Windsor Park.

La proposta di creare uno stadio sull’area di Maze/Long Kesh ha diviso i politici e l’opinione pubblica in maniera profonda.
Per i repubblicani sarebbe stata una violenza gratuita al ricordo dei tanti prigionieri passati nei Blocchi H. Un modo per cancellare una parte molto importante della storia di questa regione.

Paul Butler, parlamentare shinner di Lagan Valley, ha ricordato che “in tempi di profonda crisi economica, lo sviluppo dell’area avrebbe portato alla creazione di 8-10.000 posti di lavoro” ma, secondo lui, a causa di “lotte di potere ed ambizioni personali” da parte di parlamentari del DUP il progetto è caduto nel vuoto. “Adesso quel partito dovrebbe giustificarsi presso la popolazione in questo periodo di difficoltà economiche”.