Nigel Dossa, DUP

Un sondaggio suggerisce che Nigel Dodds è poco conosciuto nel resto del Regno Unito

Solo tre adulti britannici su 10 al di fuori dell’Irlanda del Nord hanno sentito parlare dell’influente politico unionista che potrebbe essere determinante nella corsa al 10 di Downing Street del mese prossimo.

Nigel Dodds è stato il leader del Democratic Unionist Party (DUP) a Westminster, il più grande partito in Irlanda del Nord e il quarto con più eletti nella Casa dei Comuni. Il partito unionista potrebbe fornire tra 8 e 10 voti al nuovo Parlamento.

Il sondaggio, condotto prima del recente dibattito televisivo, ha anche mostrato che Leanne Wood – la numero uno del Plaid Cymru gallese – è riconosciuta solamente dal 39% dell’elettorato e solo metà dei britannici hanno sentito parlare di Natalie Bennett, leader del Green Party.

Il sondaggio suggerisce che Nigel Dodds non è molto conosciuto nel resto del Regno Unito.

Elin Twidge, vice amministratrice delegata di Political Lobbying and Media Relations (PLMR) – che ha organizzato il sondaggio – ha affermato: “I risultati ci dicono molto sulla natura frammentata della politica britannica attuale e che qualcuno sconosciuto alla popolazione britannica potrebbe tenere le chiavi di Downing Street per David Cameron o Ed Miliband.

“Nigel Dodds è un nome che dovremmo iniziare a conoscere e alla svelta; tra meno di un mese potrebbe essere la persona più importante a Westminster”.

Il DUP ha delineato le proprie richieste per il supporto di un governo di coalizione, tra cui il ritiro della cosiddetta tassa sulle stanze da letto.

Questo sondaggio ha rivelato che il 69% degli adulti britannici non ha mai sentito parlare di Nigel Dodds. Un ulteriore 20% ha sentito il suo nome ma non conosce nulla di lui.

Il Irlanda del Nord Nigel Dodds è un importante membro dell’Orange Order, profondamente coinvolto per molti anni nelle dispute sulle parate di Ardoyne ed è stato ministro delle Finanze all’Assemblea di Stormont. Attualmente sta conducendo una campagna elettorale per la sua rielezione nella circoscrizione di North Belfast.

Quintin Oliver, ricercatore politico che ha indetto il sondaggio, ha affermato: “È insolito per i nostri parlamentari essere l’ago della bilancia in questo modo. «Il nostro Nigel» piuttosto che «l’altro Nigel» (Farage) nogezierà forte dei suoi 8-10 voti.

“La gente del Regno Unito e i media faranno meglio a iniziare a conoscere le sue politiche piuttosto velocemente!”

Il sondaggio è stato eseguito a inizio aprile in collaborazione tra la società di Quintin Oliver, Stratagem, PLMR e dalla società di sondaggi ComRes. Sono stati intervistati 2.057 adulti britannici tra il 31 marzo e l’1 aprile. Il campione sarebbe rappresentativo di tutti gli adulti della Gran Bretagna di età superiore a 18 anni.

Anticipando l’importante ruolo che sarà rivestito dal suo partito nel mese di maggio, Nigel Dodds ha già delineato le richieste del DUP e non ha escluso di poter lavorare con laburisti o conservatori.

In un’intervista rilasciata a marzo Nigel Dodds ha detto che vuole un referendum sull’Europa indetto da Ed Miliband e chiede a David Cameron di eliminare la tassa sulle stanze da letto, se vogliono la sua alleanza per guidare il Paese. Nigel Dodds ha anche dichiarato che qualsiasi governo si insedierà dovrà impegnarsi a spendere almeno il 2% del PIL per la difesa.