Norman BaxterUn funzionario di polizia in pensione ha affermato che lo Sinn Féin può aver bloccato l’estensione della National Crime Agency in Irlandfa del Nord perché alcuni finanziamenti del partito potrebbero finire sotto la lente d’ingrandimento dell’organismo.

L’ex Soprintendente Capo di RUC e PSNI, Norman Baxter, ha detto di non essere sorpreso dalla decisione dello SInn Féin di apporre il veto alla creazione di un’agenzia statale stile FBI per contrastare il crimine organizzato, anche a causa del prolungato coinvolgimento dell’IRA nella criminalità.

Tuttavia Baxter, che guidò le indagini sulla bomba di Omagh del 1998, si è detto “abbastanza sorpreso” dalla decisione dello SDLP di bloccare il nuovo organismo.

Baxter ha spiegato al News Letter di aver avuto “grandi preoccupazioni” su come venga finanziato lo Sinn Féin e ha aggiunto: “Avrei sicuramente dei dubbi su alcuni dei soldi che potrebbero giungere da fonti soggette alle indagini dell’NCA”.

Baxter, adesso consulente per la sicurezza, ha affermato: “Non sono sorpreso che lo Sinn Féin la stia bloccando perché avrebbero tutto l’interesse a prevenire le potenziali indagini di qualsiasi organismo sul riciclaggio di denaro dei Provisional IRA e sui beni ottnuti durante i Troubles.

“Sono abbastanza sorpreso dell’SDLP perché la decisione di bloccare la NCA in Irlanda del Nord avrà un notevole impatto sulla protezione dei bambini e sulla tratta di esseri umani, insieme ad altre forme di criminalità organizzata che incidono sull’economia”.

Baxter ha respinto le argomentazioni da parte di SDLP e Sinn Féin secondo cui non c’erano abbastanza controllo sulle attività della National Crime Agency.

“Penso che sia una linea di pensiero errata perché i meccanismi di sorveglianza dell’NCA sono fissati a livello nazionale. Siamo ancora parte del Regno Unito e quindi i meccanismi di controllo validi nel resto del Regno Unito si applicano anche qui. Sarebbero responsabili per le loro azioni e dovrebbero aderire alla normativa che stabilisce la formazione della NCA”.

Baxter ritiene non ci siano differenze significative tra la nuova agenzia e l’organismo che andrebbe in gran parte a sostituire, la Serious Organised Crime Agency (SOCA), se non che radunare in un’unica organizzazione i poteri di un certo numero di agenzie esistenti la rendrebbe “più efficiente ed efficace”.

Un portavoce dello Sinn Féin ha detto: “Semplicemente non è responsabile rispetto ai meccanismi di responsabilità istituiti dall’Accordo del Venerdì Santo. E basta. Ecco perché siamo contrari ad essa – no per altre ragioni”.