Glenbryn - Daniela BalmaverdeUn nuovo murales riportante conosciuti e rispettati sportivi, letterati e artisti nordirlandesi è stato ufficialmente svelato alla popolazione ieri – come rimpiazzo di un murales paramilitare.

L’ex muro UVF all’incrocio tra Alliance Parade e Alliance Road nel quartiere di Glenbryn è stato ridipinto come parte del Re-imaging Communities Programme, voluto dall’Arts Council e dal Belfast City Council.

La rinomata artista italiana Daniela Balmaverde ha lavorato a stretto contatto con la comunità locale per pianificare il nuovo murales, dove sono ritratti i pugili Wayne McCullough e Rinty Monaghan, il flautista Sir James Galway, lo scrittore Sam McAughtry, la pentatleta Dama Mary Peters, il giocatore di calcio George Best e l’eroe popolare di Belfast ‘Buck’ Alec Robinson, che era solito girare per la città negli anni Trenta con il suo cucciolo di leone alla catena. Sul murales sono rappresentati anche famosi panorami cittadini, come Cavehill e l’Albert Clock.

Jim Potts della Upper Ardoyne Community Empowerment Partnership, che ha aiutato a coordinare il progetto, ha detto: “Sono soddisfatto del risultato del murales terminato e spero che qualcuno dei nostri residenti più anziani abbia piacere dei ricordi che esso evoca”.

Il progetto di Glenbryn è il quinto ad essere stato completato. Altri sei progetti saranno terminati per la fine di settembre. Recentemente il progetto di un mosaico creato sul primo Peace Wall in Bryson Street a Short Strand è stato svelato, ed un nuovo murales, ispirato dal poema The Sky di Tom Kerr, in Conway Street è stato terminato.

In Lower Shankill, 10 nuove immagini sono state dipinte su ex murales paramilitari ed un nuovo murales in Donegall Pass, che commemora la Battaglia della Somme, è stato finito il mese scorso.

Il sindaco di Belfast Naomi Long ha descritto il progetto di Glenbryn come “un simbolo delle comunità che si muovono avanti verso un futuro pacifico e luminoso, senza dimenticare il passato ma guardando avanti.

“Questo è il primo esempio di ciò che questo progetto riguarda – mettere da parte le divisioni del passato in una nuova era di speranza e illuminismo”, ha affermato la Long.