Un nuovo murales a Belfast segna un “significativo passo avanti nella trasformazione di un luogo divenuto icona dei Troubles in un simbolo di espressione positiva”

Tony Kennedy, Nelson McCausland, Kevin KillenUn pannello con una scultura in metallo è stato posizionato in Cupar Way, sulla peaceline che divide Shankill Road da Falls Road. A partecipare all’inaugurazione il ministro della Cultura Nelson McCausland.

L’opera, intitolata “The Face”, è stata ispirata dai lavori dei giovani della zona di Greater Shankill e creata dall’artista locale Kevin Killen.
L’iniziativa è parte del programma Re-imaging Communities (Ridisegnare le Comunità), finanziato dall’Arts Council.

Roisin McDonough, direttrice esecutiva dell’Arts Council ha affermato: “Il programma Re-imaging Communities è impegnato a costruire un futuro condiviso per l’Irlanda del Nord che sia basato su partecipazione, uguaglianza e mutuo rispetto.

“La nuova opera rimpiazza oltre 2,5 metri di graffiti e segna un altro importante passo avanti nella trasformazione di un luogo divenuto icona dei Troubles in un simbolo di espressione positiva dei residenti di Greater Shankill”.