La sentenza è stata riservata nel processo contro Kevin Crilly per l’omicidio del capitano sotto copertura Robert Nairac avvenuto 33 anni fa

Kevin CrillyIl giudice McLaughlin ha detto che era stato dato “un sacco di cibo per la mente” e che ovviamente c’è bisogno di tempo per esaminare tutte le prove e le osservazioni del caso.

Kevin Crilly, 60 anni di Jonesborough, nega l’omicidio del capitano Nairac, avvenuto tra il 13 e il 16 maggio 1977.

Dopo l’omicidio, sarebbe fuggito negli Stati Uniti per 27 anni usando il suo nome di nascita di Declan Power.

Il capitano Nairac venne rapito in un bar a Drumintee, in South Armagh, prima di essere ucciso.

L’accusa sostiene che, in seguito al rapimento del capitano Nairac dal Three Steps Inn, Crilly andò a prendere il killer, Liam Townson, in seguito condannato dalla Corte Penale Speciale di Dublino.

Osservazioni finali

Crilly avrebbe poi trasportato il soldato fino al ponte a schiena d’asino a Flurry Bridge nella Ravensdale Forest, contea di Louth, dove, secondo la confessione di Townson, è stato fucilato.

Nelle osservazioni finali di martedì, l’accusa ha ammesso che il caso contro il signor Crilly era circostanziale, mentre la difesa ha sostenuto che, dato lo stato delle prove, l’uomo nn doveva essere sotto processo.

L’avvocato dell’accusa Tessa Kitson ha detto che il caso era incentrato su prove circostanziali, ma c’era la confessione rilasciata da Crilly a due giornalisti di BBC, un coinvolgimento respinto dall’uomo.

Richard Pratt, avvocato difensore, ha detto che molte delle prove cosiddette forensi non potevano essere utilizzate in modo ragionevole e che l’accusa aveva spostato l’intervista alla BBC al centro della scena, alla luce delle molte sentenze giuridiche formulate dalla Corte.