Enda Kenny, University of Ulster Chancellors lecturePer il Taoiseach (primo ministro irlandese) Enda Kenny le relazioni tra britannici ed irlandesi non sono mai state così forti, ma i governi sono ancora in disaccordo sulle richieste di un’inchiesta sulla morte dell’avvocato Pat Finucane.

Il primo ministro irlandese si trovava presso l’Universy of Ulster a Belfast per tenere la lezione chiamata “Chancellor’s Lecture”.

E Kenny ha sottolineato gli enormi progressi nel processo di pace e nella costruzione di nuove relazioni anche oltre il Mare d’Irlanda.

Ma ha usato il discorso per ripetere il suo sostegno alla vedova Finucane, che ha respinto la decisione del primo ministro David Cameron di ordinare una semplice revisione del caso piuttosto che l’inchiesta pubblica promessa.

Pat Finucane fu assassinato dai paramilitari lealisti nella sua casa di North Belfast nel 1989, ma il governo ha chiesto scusa dopo che risultò la collusione delle forze di sicurezza con gli autori dell’omicidio.

Kenny ha dichiarato: “Il primo ministro David Cameron ed io abbiamo firmato una dichiarazione congiunta sull’intensificazione delle relazioni anglo-irlandesi per il prossimo decennio. Questa importante iniziativa riconosce che le relazioni britanniche irlandesi non sono mai state più forti.

“La visita di Stato di Sua Maestà la Regina dello sorso anno ha funzionato da simbolo di un rapporto moderno, profondo e cordiale. Sono finiti i giorni del gelo, del sospetto e del conflitto”.

Il Taoiseach ha elogiato i progressi nel processo di pace, ma ha condannato le continue violenze dei repubblicani. Però ha aggiunto: “Mentre lavoro a stretto contatto con il mio omologo britannico, ci sono questioni per le quali abbiamo una differenza di opinione.

“Alla fine dell’anno scorso, ho avuto il privilegio di consegnare a Geraldine Finucane il premio di Persona dell’Anno a Belfast e voglio dire ancora una volta quanto rispetto e ammiro il modo in cui ha lottato per oltre 22 anni, con grande dignità e coraggio. Io la sostengo nella sua campagna per un’accurata indagine pubblica”.

Celebrando gli sforzi per attingere al potenziale turistico dell’Irlanda del Nord, e salutando il potenziale della cooperazione economica tra le due frontiere, il Taoiseach ha ribadito: “Ci sono molti segnali positivi per il futuro dell’Irlanda del Nord.”