Figure di rilievo della Gran Loggia dell’Orange Order hanno incontrato Richard Haass a Belfast

Orange Order incontra Richard HaassSembra certo che i capi dell’Orange Order non vogliono un’alternativa alla Commissione Parate, di cui chiedono lo scioglimento.

La delegazione era guidata dal Gran Maestro dell’Orange Order in Irlanda, Edward Stevenson.

Nella delegazione erano presenti il Gran Segretario Drew Nelson; il Vice Gran Maestro Reveverendo Alistair Smyth; l’Assistente Gran Maestro Raymond Spiers e il Direttore dei Servizi dell’Istituzione, il dottor David Hume.

Gli orangisti hanno presentato ad Haass e al vice presidente dei colloqui tra i partiti, il professor Meghan O’Sullivan, una presentazione preliminare delle parate.

Stevenson ha descritto l’incontro di un’ora come “molto cordiale” e un “esercizio estremamente vantaggioso”.

Ha poi aggiunto: “Siamo lieti di continuare il nostro impegno con il dottor Haass e la sua squadra – insieme con gli altri Ordini liealisti e con la più ampia famiglia unionista – nelle prossime settimane”.

Dopo l’incontro con il diplomatico statunitense Haass,il Vice Gran Maestro Reverendo Alistair Smyth ha detto che le proposte di alternativa alla Commissione Parate, proposte tre anni fa dal gruppo di lavoro DUP/Sinn Féin erano “troppo complicate”.

Parlando fuori dall’Europa Hotel, il reverendo Smyth ha affermato: “Ci sono stati varie ragioni per cui quelle proposte non sono andate avanti, tra cui la loro natura estremamente complicata.

“Perciò per quanto riguarda quello che poi dovrà succedere, stiamo iniziando a costruire da zero per arrivare a qualcosa che sarà accettabile per i nostri membri”.

Ha detto che i colloqui con il dottor Haass e il suo team sono stati “costruttivi” e incentrati esclusivamente con l’emissione di parate. Hanno in programma di incontrarsi di nuovo per discutere le questioni sulle bandiere e sul passato.

Il reverento Smyth ha anche chiesto la rimozione della Commissione Parate, affermando che “se ne deve assolutamente andare”.