La Commissione Parate resterà in vigore per almeno un altro anno dopo che la Grand Orange Lodge ha rifiutato di appoggiare le nuove leggi in materia

Orange OrderA luglio l’Orange Order aveva respinto il nuovo sistema di controllo delle parate controverse in Irlanda del Nord, istituito da un gruppo di lavoro a Stormont in base all’accordo di Hillsborough Castle.

I piani avrebbero visto la Commissione sostituita da due nuovi organismi, incoraggiando le parti rivali a partecipare al dialogo.

Il progetto di legge doveva essere presentato all’Esecutivo entro la fine del mese ed entrare in vigore nel gennaio 2011.

Tuttavia sabato l’Orange Order ha deciso di non cambiare la propria posizione iniziale e ha rinunciato a presentare qualsiasi raccomandazione per la legge, così adesso i tempi previsti per la legge saranno mancati.

Il primo ministro Peter Robinson si dice deluso dal risultato.

“Stati compiuti notevoli sforzi a Hillsborough per risolvere i problemi intorno a parate e contestazioni”, ha detto il leader del DUP.

“Un impianto legislativo nuovo e migliorato per affrontare le parate si era basato sulle specifiche indicate dall’Orange Order.

“E’ una delusione la mancata introduzione di questa normativa e l’inevitabile conseguenza sarà la nuova nomina della Parades Commission da parte del Segretario di Stato cui, purtroppo, sarà data una nuova vita”, ha continuato.

Robinson ha detto che era pronto ad affrontare la questione.

“Il rinnovo del mandato della Commissione Parate rattristerà molti all’interno degli Ordini Lealisti, in quanto la Commissione aveva dimostrato di essere parte del problema piuttosto che la soluzione alle parate controverse.

“Non vedo alcun vantaggio nel passaggio da un sistema in cui l’Orange Order non si innesta ad un altro che, al momento, non ha ancora il suo sostegno”, aggiunge il Primo Ministro.

Il portavoce dello Sinn Féin sulle Parate ha detto che all’Orange Order non dovrebbe essere consentito di porre il veto sulla legislazione promulgata da Stormont.

“La legge è una parte importante dello sviluppo dell’Accordo di Hillsborough Castle. L’Orange Order non faceva parte di tale accordo e non può essergli concesso un diritto di veto riguardo ai progressi per risolvere questo problema”, ha detto John O’Dowd.

“Il fatto che ci sia un problema parate riporta ai passati fallimenti da parte dell’Orange Order di raggiungere un accordo su un piccolo numero di parate contenziose.

“Il DUP deve smetterla di nascondersi dietro l’Orange Order e sostenere l’introduzione del Parade Bill (Legge sulle Parate) Assemblea.”

Un portavoce dell’Orange Order ha dichiarato: “Non abbiamo intenzione di entrare nei dettagli della lettera” (inviata da Peter Robinson).

“L’Orange Order non ha modificato la sua posizione attuale sulla legislazione parate.”