End Internment

Crescono i timori per la parata repubblicana a Belfast, che potrebbe sfociare in disordini per la volontà degli organizzatori di non tener conto della decisione della Commissione Parate

La marcia anti-internamento potrà avare luogo, ma la decisione della Commissione Parate dice che dovrà concludersi entro le 13:30.

Ma gli organizzatori, la Anti-Internment League (Lega Anti-Internamento, Ndt), hanno comunicato che ignoreranno la sentenza e partiranno alle 14:30 per dirigersi in Royal Avenue.

Nella richiesta presentata alla Commissione Parate, la Anti-Interment League ha chiesto il permesso per la presenza di 5.000 persone tra partecipanti e sostenitori.

Centinaia di manifestanti lealisti organizzeranno una manifestazione di protesta contro la parata repubblicana che celebra l’introduzione dell’internamento senza processo degli inizi degli anni Settanta.

I politici hanno esternato le loro preoccupazioni che la parata – in transito nel centro di Belfast nel pieno del periodo degli acquisti – possa portare violenze sulle strade.

E le preoccupazioni sono state sollevate anche perché la polizia sarà “impegnata fino al limite” per gestire le operazioni di sicurezza.

Nel 2013 più di 50 agenti della PSNI sono rimasti feriti dopo la violenza scoppiata in Royal Avenue. Molte proprietà furono danneggiate dai lealisti che attaccarono la polizia.

La determinazione da parte della Commissione Parate, pubblicata venerdì, diceva: “La parata e i suoi sostenitori dovranno superare l’incrocio tra Divis Street e Milfield sul percorso notificato entro e non oltre le 13:30. Nessun sostenitore potrà accompagnare la parata tra l’incrocio di North Queen Street e Royal Avenue”.

Ma la risposta alla decisione, contenuta in un comunicato rilasciato sui social network dalla Anti-Internment League, è stata la seguente: “Noi ci raduneremo in Ardoyne Avenue alle 14, poi partiremo alle 14:30 verso Dunville Park attraverso il centro città.

“La Anti-Internment League chiede a tutti i repubblicani, nazionalisti e sostenitori dei diritti umani di unirsi a noi nel contrastare l’internamento per custodia cautelare, contro la revoca delle licenze e contro gli errori giudiziari. Troviamoci tutti in Ardoyne Avenue alle 14 di domenica 9 agosto”.

Tra i membri della Anti-Internment Leaguer c’è Damien “Dee” Fennell, il repubblicano accusato di incoraggiare il terrorismo, cui è stato proibito di fare qualsiasi discorso in pubblico.

Jim Rodgers, consigliere UUP, ha lanciato un appello all’ordine, avvertendo che qualsiasi violenza potrebbe offuscare l’immagine della città.

“Sarei davvero molto preoccupato se ci fossero gravi disordini – potrebbe essere il caos”, ha detto.

“La polizia, compresi i gruppi di sostegno tattico, saranno impiegati fino al limite. Ciò che preoccupa è che (la parata) avviene durante le ora di pubblica per lo shopping domenicale a Belfast. Credo che sia stato irresponsabile. Gli hanno dato il via libera, ma a questo punto stanno apertamente sfidando gli orari in cui sono autorizzati ad attraversare il centro città.

“È abbastanza chiaro che ci saranno anche le proteste lealiste per le strade. Mi appello alle persone affinché si comportino in maniera corretta, in modo da non assistere ad una ripetizione delle violenze avvenute per le strade di Belfast negli ultimi anni”.

Anti-Internment March 2015