Il Consiglio comunale di Craigavon sta per domandare alla Commissione Parate di approntare un’iniziativa – simile a quella di Ardoyne, North Belfast – per cercare di risolvere l’annosa disputa di Drumcree a Portadown

Drumcree 2011 | © Andrea Aska VaracalliLe parate dell’Orange Order non possono percorrere Garvaghy Road dal 1998 ma, mentre le scene violente del passato non hanno avuto luogo negli ultimi anni, le proteste settimanali vengono ancora eseguite dai membri della loggia di Portadown.

“So che c’è un piccolo numero di persone che pensano che il problema sia passato”, ha affermato martedì sera il consigliere dell’Ulster Unionist Party, Chris McCuskey, presentando una mozione sulla questione.

“Ma per i 900 membri del Portadown District, le loro famiglie e sostenitori, questo problema persiste.

“Abbiamo avuto oltre 5000 proteste fino ad ora – stanno ancora proseguendo ed io voglio una soluzione ad esse”.

Ma secondo la Garvaghy Road Residents’ Coalition, l’associazione che comprende i residenti nazionalisti dell’area di Garvaghy Road, la questione è stata già risolta.

Il portavoce Breandan MacCionnaith ha spiegato a Utv: “Dal punto di vista di questa comunità, la questione Drumcree è risolta.

“Ci sono state molte iniziative nel corso degli anni – non posso vederne un’altra da portare al tavolo della trattativa”.

Ha quindi aggiunto: “L’Orange Order sa di avere un percorso perfettamente accettabile per ritornare dalla chiesa di Drumcree fino al centro cittadino”.

Ma il Maestro orangista di Portadown, Darryl Hewitt, non è d’accordo.

“Credo che in qualunque disputa se una delle parti coinvolte non è d’accordo con l’esito, allora non può considerarsi risolta”, spiega.

“Il Portadown District certamente non è contento dell’attuale situazione e cerchiamo di ottenere una risoluzione che accontenti tutti – negli ultimi cinque anni abbiamo detto che incontreremo chiunque senza alcuna pre-condizione.

“E questo include i residenti di Garvaghy Road”.

La mozione dell’UUP che prevede l’invio di una lettera alla Commissione Parate è stata sostenuta da DUP e Alliance Party, mentre Sinn Fein e SDLP si sono opposti.

Joe Nelson, consigliere SDLP, afferma che il suo partito non ricorda un ruolo positivo nella mediazione sulla questione.

“Fino a quando non ci saranno nuove e radicali posizioni, non riteniamo che il modello avviato a North Belfast possa funzionare a Portadown”, ha spiegato.

La mozione è passata con un voto di maggioranza e la lettera sarà presto inviata alla Commissione Parate.