Northern Bank, BelfastUn politico dell’Ulster Unionist è stato espulso dall’Assemblea oggi per aver fatto dichiarazioni che collegano un membro dello Sinn Fein alla rapina alla Northern Bank.

Il rappresentante di Strangford, David McNarry, è stato allontanato dalla camera e dall’intero complesso di Stormont per l’intero giorno dopo aver rifiutato di ritirare le accuse fatte contro Raymond McCartney, eletto nella circoscrizione di Foyle.

Lo Speaker dell’Assemblea William Hay ha stabilito che i commenti – fatti il 18 maggio – erano antiparlamentari.

“Ho riflettuto su quanto detto da McNarry in quel particolare dibattito e credo che accuse dirette e non circostanziate di comportamento criminale siano state fatte contro un altro membro”, ha riferito.

Hay ha chiesto a McNarry di ritirarle e quando ha declinato l’invito ha ordinato di allontanarlo dall’aula.

L’ex capo dell’Ulster Unionist Party ha fatto i commenti durante il question time con il ministro per la Cultura, Arti e Tempo Libero, Gregory Campbell.

McCartney ha chiesto al ministro se aveva pianificato di copiare un provvedimento governativo scozzese che versa i soldi sequestrati ai criminali in progetti a beneficio della comunità.

Dopo la risposta del ministro Campbell, McNarry è intervenuto.

“Noto che il membro di Foyle, autore della precedente domanda, che dovrebbe conoscere qualcuno che dovrebbe saperne di più, non sta offrendo contanti provenienti dal ricavato della rapina alla Northern Bank”, ha detto. “Vorrebbe sostanzialmente aggiungere i fondi del recupero dei beni criminali qualora lui o qualcuno dei suoi amici si presentassero”.

Al momento McCartney chiese di sottoporre i commenti all’ufficio dello Speaker e oggi Hay ha fornito la propria decisione.

McNarry non è il primo unionista espulso dalla camera durante questo mandato all’Assemblea. I membri del DUP Iris Robinson e Nelson McCausland sono stati entrambi sospesi – McCausland per due volte.