Parata a Coleraine | Parade in ColeraineLe tensioni restano elevate a Coleraine dopo la parata di bande lealiste per le vie cittadine, a pochi giorni dall’omicidio di Kevin McDaid, cattolico padre di quattro figli.

La PSNI ha svolto un’operazione a basso profilo nel centro cittadino quando la parata organizzata dalla Pride of the Bann è passata senza incidenti.

Una folla di circa 50 persone si è radunata in fondo a Bridge Street per vedere il transito delle bande.

Un uomo, giunto per la parata e che non vuol comunicare il suo nome, ha detto: “La gente normale è disgustata da quanto accaduto. Questo sta venendo per un tempo, tuttavia. Ci sono state tensioni a Heights”.

Ha anche espresso disappunto perché una banda si è fermata al ponte per alcuni minuti, mentre i membri cantavano.

“Non c’era bisogno di ciò”, ha aggiunto.

C’era una bassa presenza di polizia sulla parte est del ponte. Sul Waterside un furgone della polizia era parcheggiato e sei poliziotti erano a piedi. Comunque, a meno di un miglio, appartenenti della squadra di supporto tattico erano in attesa di entrare in azione in caso di fermenti.

Nel corso della serata il corpo di Kevin McDaid è stato riportato nella sua abitazione.

La bara è arrivata nel quartiere di Heights poco prima delle 20 dove è stata accolta da familiari ed amici.

Un singolo mazzo di rose rosse era stato portato nell’abitazione prima che la bara fosse portata all’interno dai figli di Kevin e dall’amico di famiglia Peter Neill.

E’ stata seguita da una folla di persone.

Ci sono stati singhiozzi ovattati mentre Ryan, uno dei figli di Kevin che tenne il padre tra le braccia mentre stava morendo, ha confortato i partecipanti al lutto restando all’esterno della casa mentre la bara si trovava all’interno.

C’era un umore tetro nell’aria prima dell’arrivo del corpo di McDaid e la gente è rimasta fuori dall’abitazione per un po’ di tempo in seguito all’arrivo della bara.

Mentre accadeva tutto questo, si poteva chiaramente udire il rumore della parata nel centro cittadino.

I parlamentari shinner Francie Brolly e Billy Leonard erano mescolati tra la gente che è uscita per mostrare il proprio sostegno alla famiglia McDaid.

Otto uomini sono stati accusati dell’omicidio settario del padre di quattro figli e del tentato omicidio del suo amico Damien Fleming, che si trova ancora in condizioni critiche in ospedale.

Mentre la banda Pride of the Bann ha deciso volontariamente di ridimensionare il percorso della potenzialmente pericolosa parata, c’è il timore che la violenza possa esplodere mentre le tensioni stanno bollendo a Coleraine.

La parata doveva passare molto vicino all’ingresso di Heights, dove McDaid era stato picchiato fino alla morte e Fleming aveva subito una brutale aggressione, la scorsa domenica.

Ma mercoledì la banda musicale ha annunciato di non voler attraversare il Bann Bridge.

Parlando prima della controversa marcia, un portavoce della polizia ha affermato: “La polizia, gli organizzatori e i rappresentanti comunitari lavoreranno a stretto contatto e le risorse della polizia messe in campo la sera saranno appropriate e proporzionate”.

L’operazione della polizia era concentrata nell’area del Bann Bridge – dove in base alla modifica del percorso la parata ha girato a destra lungo Circular Road – a soli 5 minuti a piedi dall’ingresso al quartiere di Heights.