Il Segretario di Stato ha detto di “non essere predisposto” per continuare la pratica del reclutamento 50-50 nella PSNI

Agenti di polizia | Police officers | PSNIOwen Paterson annuncia i dettagli del processo consultivo sulla pratiche che dovrebbe terminare a marzo 2011.

Paterson afferma che attualmente oltre il 29% del personale in servizio ha un background cattolico, un risultato pienamente in linea con gli obiettivi del Rapporto Patten sulla riforma del servizio di polizia.

Sebbene sia favorevole alla cessazione del reclutamento secondo il sitema delineato da Patten (ossia assumere in egual misura protestanti e cattolici), “rifletterà attentamente” sul risultato della consultazione.

L’attuale metodo di reclutamento 50-50 fu introdotto per aumentare il numero di cattolici all’interno della polizia.

Quando venne adottato, nel 2001, i cattolici rappresentavano l’8% della PSNI.

Tuttavia lo schema di reclutamento fu duramente contestato dai politici unionisti.

Natura temporanea

Nella dichiarazione rilasciata giovedì, Paterson ha detto che dalla pubblicazione del Rapporto Patten c’è stato “un significativo cambiamento nella composizione della PSNI”.

“Le disposizioni hanno chiaramente avuto un ruolo importante per farci giungere a questo punto, ma è stato sempre previsto che sarebbero state di natura temporanea”, ha affermato il Segretario.

“Queste disposizioni sono state verificate per l’ultima volta dalla precedente amministrazione nel 2009. A mio avviso l’equilibrio degli argomenti favorevoli lascia la scadenza delle disposizioni a marzo del prossimo anno ma io, naturalmente, rifletterò attentamente sui risultati della consultazione”.

Il parlamentare SDLP Dominic Bradley ha detto che la percentuale attuale di agenti cattolici non rispecchia la composizione religiosa complessiva del Nord.

“Siamo convinti che la presenza di cattolici nella PSNI tra il 40 ed il 44% sarebbe più ampiamente rappresentativa” riferisce il politico.

“Su questa base, il reclutamento 50-50 deve continuare”.

Tuttavia Jeffrey Donaldson, parlamentare DUP, ha detto che, mentre molti progressi sono stati compiuti nel reclutamento di poliziotti cattolici, porre fine al sistema attuale sarebbe più giusto.

“E’ successo che molti aspiranti poliziotti protestanti sono stati discriminati in virtù della presente regola”, rivela.

“Penso che la gente riconoscerà la correttezza di un sistema basato solo sul merito: le persone migliori sono assunte per svolgere il lavoro, non sulla base della loro religione”.