WInston Irvine (terzo da sinistra) con altri lealisti

Un membro UVF assoldato come informatore dallo Special Branch RUC potrebbe essere rivista dal gruppo del District Policing di West Belfast

La posizione di Winston “Winky” Irvine – comandante della Compagnia B della UVF a Woodvale, North Belfast – verrà rivista dal Policing Board.

La revisione segue le accuse fatte dal programma BBC “Spotlight”, secondo cui Irvine è un membro dell’Ulster Volunteer Force.

L’esame verterà sulla dichiarazione accettata dai membri del District Policing Partnership al momento del loro insediamento.

La dichiarazione afferma che un membro non può, con parole o atti, sostenere un’organizzazione vietata o atti di terrorismo.

Irvine è stato un membro della UVF per quasi due decenni.

Una volta l’UVF lo spedì in missione a colpire un fattorino di un panificio nel distretto di Woodvale come “prova”.

Tuttavia non riuscì a superare la “prova”, facendo cadere la pistola 9 mm e fuggendo. L’arma fu poi recuperata dalla RUC.

Ma il suo ruolo nel tentato omicidio fu coperto dai suoi gestori all’interno dello Special Branche della RUC, per cui “Winky” Irvine non fu mai arrestato o accusato per l’incidente.

Irvine guadagna anche circa 32.000 euro l’anno come “lavoratore comunitario” nella zona di West Belfast oltre ad essere un rappresentante del PUP, l’ala politica della UVF.

Potrebbe essere candidato alle prossime elezioni comunali per rimpiazzare l’assessore Hugh Smyth.

Tuttavia, fonti da Shankill dicono che non è popolare tra la popolazione, nonostante il suo alto profilo sui media riguardo alla protesta di Twaddell Avenue.

Ha detto una fonte lealista: “Il programma Spotlight lo ha messo davvero in una situazione difficile.

“Lui non è mai fuori dalla Tv, ma quando un giornalista della BBC intende fargli una domanda difficile sul suo ruolo nella UVF, allora non vuol comparire davanti alle telecamere.

“E questo la dice tutta su WInky”.

Irvine è stato uno dei quattro membri della UVF che si sono presentati all’Alta Corte a Belfast per chiedere la sospensione della messa in onda di Spotlight.

Tuttavia i quattro – Irvine , il brigadiere in capo della UVF John “Bunter” Graham, Joe McCaw e il boss di Shankill Road nonché lavoratore alla Shorts Bombardier Harry Stockman – non sono riusciti nel loro intento.

Tutti e quattro sono stati nominati nelle deposizioni dell’ex brigadiere per South East Antrim, Gary Haggarty, rilasciate ai detective dell’Historical Enquiries Team.

Haggarty registrò segretamente gli incontri della UVF, comprese quelle del comando dell’organizzazione.

Sono 16 gli importanti membri dell’organizzazione paramilitare lealista che nei prossimi mesi potrebbero essere arrestati e accusati dalle dichiarazioni di Haggarty.

Haggarty è attualmente sotto un sistema di protezione dei testimoni in Inghilterra in attesa della condanna per un omicidio UVF.