Sean Kelly
Il primo ministro nordirlandese Peter Robinson vuole un incontro con il comandante della PSNI Matt Baggott per discutere dell’arresto di un ex membro dell’IRA in relazione ad un cosiddetto attacco punitivo avvenuto martedì sera a Belfast.

Sean Kelly, 39 anni, fu condannato all’ergastolo dopo la bomba di Shankill Road del 1993. Ieri è stato arrestato nella sua casa di Ardoyne, a poca distanza da dove un diciottenne è stato colpito da tre proiettili alle gambe.

La vittima è stata ricoverata con urgenza e le sue condizioni sono definite stabili.

Robinson ha affermato oggi: “La famiglia dell’uomo ferito ha indicato il coinvolgimento di persone associate con lo Sinn Féin nell’attacco.

“Questa connessione solleva potenziali gravi conseguenze per il processo [di pace] e vorremo incontrare il comandante della polizia per stabilire i contorni di questo caso e come la polizia è in grado di decidere che non ci sono collegamenti paramilitari.

“Controlleremo molto da vicino i fatti legati a questo caso mentre si presentano, e le risposte date dallo Sinn Féin”.

Kelly ricevette nove condanne all’ergastolo per l’attacco contro la pescheria Frizzell nel quartiere lealista di Shankill Road nel 1993. Un secondo membro del commando IRA che era con lui morì per l’esplosione prematura della bomba da 2,5 kg di esplosivo.

L’obiettivo dell’attacco erano i leader delle formazioni paramilitari lealisti che avrebbero dovuto tenere un incontro in una stanza sopra al negozio.

Kelly, residente di Ardoyne, venne tirato fuori dalle macerie dell’edificio crollato. Perse un occhio e la forza del braccio sinistro. Ci furono altri 60 sopravvissuti allo scoppio.

Venne incarcerato due anni più tardi, ma in base ai termini dell’Accordo del Venerdì Santo siglato nel 1998, fu liberato insieme a centinaia di prigionieri repubblicani e lealisti.

Divenne immediatamente una figura molto odiata tra i lealisti, specialmente a Belfast, e il Segretario di Stato per l’Irlanda del Nord Theresa Villiers chiederà quasi certamente di essere pienamente informata sull’indagine della PSNI sul ferimento di martedì sera.

Il Segretario di Stato ha anche il potere di revocare la licenza di rilascio anticipato.

Sean Kelly fu rimandato in carcere nel 2005, quando il Segretario di Stato Peter Hain revocò la licenza dopo le voci che alcuni importanti repubblicani erano di nuovo coinvolti in atti di terrorismo. Venne incarcerato per un mese nella prigione di massima sicurezza di Maghaberry.