Martin McGuinness e Peter RobinsonIl primo ministro nordirlandese Peter Robinson afferma che Martin McGuinness dovrebbe testimoniare davanti allo Smithwick Tribunal in risposta alle voci secondo cui avrebbe autorizzato l’uso di uomini-bomba da parte dell’IRA.

Il leader del DUP è entrato nel dibattito dopo la scoperta fatta in tribunale secondo cui il vice primo ministro di Stormont faceva parte del Northern Command dell’IRA nel 1989, all’epoca del doppio omicidio degli agenti della RUC Harry Breen e Bob Buchanan.

L’ex soldato Ian Hurst, meglio conosciuto come Martin Ingram, durante un’udienza privata sulla collusione tra IRA e An Garda Siochana ha detto che il “signor McGuinness” aveva autorizzato le unità IRA del South Armagh a rapire, torturare ed uccidere i due Soprintendenti nordirlandesi.

Ieri Robinson ha affermato che le voci potrebbero sollevare implicazioni per l’Esecutivo nordirlandese solo se avessere un seguito in tribunale.

Ha detto che nessuno sarebbe sorpreso delle affermazioni dell’ex funzionario dell’intelligence militare.

“Quando siamo andati al governo, non avevamo alcun dubbio su ciò che era stata la dirigenza dello Sinn Fein.

“Se c’è qualcuno che sta scuotendo la testa e alzando le mani per la sorpresa, allora è davvero fuori dal mondo”, ha detto Robinson in un’intervista a UTV.

“Noi diciamo che se le persone hanno commesso reati poi ne devono rispondere, non importa quale sia la loro posizione. E se ci sono prove e vengono alla luce, allora poi serve un giusto processo per deliberare”, ha affermato.

Il Primo Ministro ha detto di non ha ancora parlato conMcGuinness in merito alle voci.

In una dichiarazione, il Sinn Fein ha nuovamente respinto le accuse formulate da Ingram, bollandole come “bugie”.

“Martin McGuinness respinge totalmente le accuse,” inizia la dichiarazione.

“I commenti dell’agente britannico «Martin Ingram» al Tribunale Smithwick, che questa settimana hanno ricevuto molto più interesse dei media e pubblicità rispetto ad altri avvenimenti nel tribunale, sono quelli di un egoistico fantasista.

“Le testimonianze chiave che contraddicono le prove fornite da Martin Ingram al Tribunale Smithwick sono state ignorate o non hanno ricevuto lo stesso risalto dia diversi media, compresi quelli delsuo superiore «Witness 82» e dei membri anziani di An Garda Síochána.

“Il Soprintendente Capo Walsh della Garda ha contraddetto numerose affermazioni di Ingram e quando a «Witness 82» è stato chiesto di commentare la motivazione di Martin Ingram ha affermato chiaramente che l’uomo ha «fatto una carriera al di fuori» e che si »sta facendo i soldi»”.

Mercoledì scorso, Ingram ha ribadito di ritenere che gli omicidi fossero stati autorizzati dal Northern Command dell’IRA, perché necessitavano di “copertura politica”.

Ha detto al tribunale che “le bombe umane [sono state] anche autorizzate da Martin McGuinness … che controlla il Northern Command per la maggior parte del tempo”.

“McGuinness controllava in Northern Command. Lo ha gestito per la maggior parte del tempo, contrariamente a quello che vorrebbe farci credere, ossia di aver lasciato l’IRA”.