Peter Robinson

Il primo ministro nordirlandese Peter Robinson ha detto che lascerà il suo posto nell’Esecutivo e nel DUP nel nuovo anno

Il politico, leader del Democratic Unionist Party (DUP), ha detto che non parteciperà alle prossime elezioni dell’Assemblea di maggio e probabilmente si dimetterà dopo Natale.

Il sessantaseienne ha rivelato la propria decisione in un’intervista rilasciata al Belfast Telegraph dopo l’accordo stipulato tra DUP e Sinn Féin per risolvere le questioni che intralciavano la prosecuzione dell’Esecutivo nordirlandese. Questo fine settimana ci sarà il congresso del partito unionista.

Peter Robinson ha detto di ritenere “irrispettoso verso i membri del partito” presentarsi alla conferenza “con la pretesa che io possa guidare ancora il partito alle prossime elezioni”.

Ha spiegato di aver raggiunto gli obiettivi che si era prefisso come leader del DUP.

Secondo Robinson potrebbe esserci la possibilità che i due posti vengano occupati da due differenti membri del partito.

Peter Robinson ha negato che il motivo delle dimissioni sia legato alle sue condizioni di salute. Già prima dell’infarto di maggio avrebbe comunicato ai funzionari di partito la sua decisione.

Il primo ministro aveva subito un intervento chirurgico. A settembre era stato nuovamente ricoverato per breve tempo.

Peter Robinson è primo ministro e leader del DUP dal 2008.