L’annuale parata dell’Orange Order a Drumcree, Portadown, si è svolta senza incidenti

Orangisti a Drumcree | Orangemen in Drumcree

Orangisti a Drumcree | Orangemen in Drumcree

Dal 1998, gli orangisti on possono marciare attraverso la roccaforte nazionalista di Garvaghy Road a Portadown, nella loro marcia annuale dalla chiesa di Drumcree.

Dopo la messa alla Chiesa di Drumcree, circa 300 orangisti e due bande musicali si sono dirette verso il cordone di polizia in fondo alla collina.

La nuova presidente della Commissione Parate, Rena Shepherd, ha osservato la marcia.

Shepherd, che subentrerà a Roger Poole a fine mese, si è detta fiduciosa di poter risolvere la disputa entro il prossimo anno.

Ha attraversato la linea di polizia per una riunione improvvisata con gli orangisti ed ha promesso di discutere la situazione con loro.

L’ispettore capo della polizia Jason Murphy ha detto di essere contento per il passaggio senza incidenti della parata.

“Riflette la responsabilità mostrata da organizzatori e marciatori”, ha affermato.

Aggiungendo: “Guardo avanti verso un tempo nel quale neppure questo tipo di operazioni di polizia a basso profilo saranno necessarie”.

Percorso parate | Parade route

Percorso parate | Parade route

Il primo ministro Peter Robinson ha previsto di incontrarsi questa settimana sia con la Garvaghy Roard Residents Group (il gruppo formato dagli abitanti della zona di Garvaghy Road) che con la Portadown District Lodge.

Robinson ha detto lo scorso venerdì di aver invitato entrambi i gruppi a incontri separati per cercare di “rendere possibili progressi, che portino ad una soluzione di questa faccenda“.

La Shepherd dà il benvenuto “a qualsiasi aiuto proveniente da chiunque”.

“Siamo fiduciosi che i contendenti di ogni parte in causa abbiano la buona volontà di impegnarsi e speriamo di poter lavorare su questo”, ha proseguito.

Prima del 1998, i tentativi di impedire alla parata di entrare in Garvaghy Road sono sfociati in disordini da parte dei lealisti a Portadown ed in tutta l’Irlanda del Nord.

Comunque, quando nel 1998 la marcia venne autorizzata con la forza a passare per il quartiere nazionalista, i repubblicani causarono forti scontri.