Continuity IRA - CIRA

Il comunicato rilasciato il 12 luglio dai prigionieri repubblicani della Continuity IRA, contro la criminalizzazione dei POW in atto nella prigione di Maghaberry

Come prigionieri repubblicani, noi aderiamo ad una stringente regola di onore, onestà e disciplina. Tutte le volte abbiamo onorato la parola data e abbiamo lasciato al regime carcerario spazio per implementare gli accordi firmati con loro.
Ad oggi il regime carcerario non ha ancora implementato l’accordo per far cessare il movimento controllato – tra le altre cose sulle quali abbiamo trovato un punto di accordo, provando ancora una volta che non possiamo fidarci e che il loro modus operandi è quello di criminalizzare i prigionieri repubblicani.

Il loro ultimo tentativo di criminalizzare i POW repubblicani riguarda le procedure di visita. Attualmente i prigionieri di guerra possono sedersi in una “cabina” a fianco delle loro famiglie, tenere i loro figli e mantenere forti relazioni familiari. Il regime carcerario adesso sta lavorando per cambiare il sistema e il numero di tavoli a disposizione per una visita.
 
Si prevede la presenza di un tavolo rotondo di metallo, con una sedia per prigionieri e tre posti sull’altro lato del tavolo per i visitatori. La sedia dei prigionieri potrà essere di un colore diverso, alle famiglie non sarà più permesso di sedere tutti insieme, la privacy sarà completamente annullata e rimpiazzata da un’atmosfera clinica e sterile, dando alla visita di famiglie ed amici uno stile assolutamente formale.
 
Molti prigionieri hanno figli e questo avrà un impatto grave sulla qualità del tempo che possono trascorrere insieme e ciò potrebbe portare ad un rifiuto a visitare i propri padri in un ambiente così alieno, innaturale e restrittivo.
 
Noi, come prigionieri repubblicani, non ci faremo criminalizzare e non accetteremo questo accordo. Rifiuteremo tutte le visite che si svolgeranno in questo modo, per non permettere al regime carcerario di umiliare noi e le nostre famiglie. Punteremo alla volontà dei prigionieri repubblicani del passato, che avevano in precedenza affermato la loro volontà di non farsi criminalizzare; come quelli prima di noi siamo pronti e non ci arrenderemo né ci faremo costringere a seguire un regime inaccettabile.
 
La proposta vuole imporre una divisione tra prigionieri e visitatori. Riteniamo sia solo l’inizio di una politica completa di criminalizzazione dei repubblicani. Chiediamo alla gente di appoggiarci in questa campagna. Il lavoro di modifica delle sale visita è già iniziato, questa politica potrebbe essere implementata nelle prossime settimane, quindi abbiamo urgente bisogno di un sostegno da parte dei repubblicani.

O/C, CIRA POWs
Maghaberry Gaol
July 12, 2014