New Lodge, Belfast | POW Mural
Dopo aver rilasciato una dichiarazione congiunta a nome di tutti i Prigionieri Politici Repubblicani (RPP – Republican Political Prisoners) lunedì 1 settembre, i rappresentanti RPP sono stati messi al corrente da parte dei governatori del carcere di Maghaberry dell’avvenuta lettura della dichiarazione e del fatti di essere pronti ad agire immediatamente.

Si trattava di aprire una griglia per consentire l’accesso congiunto a sei prigionieri delle aree di Roe 3 e Roe 4. Questo, avevano detto, sarebbe stato fatto immediatamente come segno di buona fede, ma che l’intera dichiarazione di RPP sarebbe stata studiata e discussa, per vedere cos’altro era possibile fare per migliorare le condizioni dei prigionieri repubblicani.

Tra il rilascio della dichiarazione e fino a ieri, martedì 28 ottobre (il comunicato è del 29 ottobre, NdT), i rappresentanti RPP hanno chiesto incontri ai governatori della prigione di Maghaberry per discutere delle continue restrizioni inutili e, più seriamente, dei tentativi deliberati da parte del personale bigotto di limitare ulteriormente i movimenti dei prigionieri e di aumentare le tensioni nell’ala repubblicana. Queste richieste sono state ignorare, nonostante le dichiarazioni ingannevoli rilasciate dall’amministrazione carceraria su presunti incontri con i rappresentanti dei prigionieri repubblicani.

Il “Documento sulle Condizioni” da noi preparato è stato deliberatamente consegnato dagli stessi governatori di Maghaberry, Tom Ferguson e Brian Armour, a Paul Givan del DUP, per indebolire intenzionalmente gli sforzi per risolvere le questioni in sospeso attraverso “un piano di scorta” avviato dal Prisoner Ombudsman e portato avanti dal team di valutazione di David Ford (ministro della Giustizia, NdT).

Oggi (ieri, NdT), alle 2 del pomeriggio, l’amministrazione di Maghaberry, piuttosto che andare contro al proprio personale bigotto, ha dichiarato di voler invertire immediatamente la decisione presa il 1° settembre di aprire la griglia. La natura arbitraria di queste decisioni rivelano il potere incontrollato dei governatori che possono avere un impatto negativo su qualsiasi possibilità di progresso nell’ottenere un ambiente libero da conflitti. L’inutile trattenuta di David Ford del piano di scorta ha creato un vuoto in cui questi eventi sono potuti avvenire.

È opinione comune che questo piano dovrebbe essere rilasciato immediatamente, per farci sapere dove ci troviamo.

Prigionieri Politici Repubblicani
Roe House, Maghaberry