Protesta alla City Hall di Belfast

L’organizzatore di una protesta lealista avvenuta sabato scorso a Belfast verrà presto fermato, è stato detto al Policing Board

Centinaia di lealisti hanno partecipato alla marcia, che ha avuto luogo pochi giorni prima dell’anniversario della decisione del Belfast City Council di limitare i giorni di esposizione della bandiera dell’Unione.

L’alto ufficiale Will Kerr ha detto che il nome dello sconosciuto organizzatore della parata era stato comunicato alla polizia.

Gli organizzatori saranno perseguito per aver infranto una determinazione della Commissione Parate..

Due agenti PSNI sono rimasti feriti all’incrocio tra Tennent Street e Crumlin Road, a North Belfast, mentre cercavano di bloccare i manifestanti che stavano lasciando il percorso designato.

La marcia era iniziata con un’ora di ritardo, violando una sentenza della Commissione Parate che aveva ordinato ai manifestanti di lasciare la zona della City Hall entro mezzogiorno.

Gli organizzatori avevano previsto la partecipazione di circa 5.000 persone.

Ma nel giorno convenuto, 1.500 manifestati sono scesi in strada in quella che è divenuta una parata illegale, a causa della partenza ritardata.

Si ritiene che la stessa persona avesse organizzato una marcia simile attraverso il centro di Belfast il 21 settembre.

Più di 3.000 manifestanti presero parte alla marcia di settembre, che anche in quel caso violò una decisione della Commissione Parate.