Protesta a CraigavonUna dozzina di persone ha tenuto un picchetto all’esterno del tribunale di Craigavon, mentre iniziava il processo contro 15 imputati, accusati di aver partecipato ad una parata illegale.

La parata, avvenuta il 23 gennaio 2011, chiedeva il rilascio del repubblicano di Lurgan Martin Corey.

Gli organizzatori non avevano chiesto in anticipo il permesso alla Commissione Parate.

Tra gli imputati anche il presidente del Republican Sinn Fein Des Dalton ed il vice-presidente Ferghal Moore.

Un portavoce dell’RSF ha affermato: “Nel Medio Oriente la gente viene applaudita per il proprio coraggio a scendere in strada per cercare un cambiamento politico, ma nelle Sei Contee occupate i repubblicani irlandesi vengono perseguitati per aver fatto la stessa cosa.

“Questo rappresenta una parte della repressione diretta contro il Republican Sinn Fein e contro chiunque si rifiuta di accettare l’occupazione britannica e la partizione della storica nazione irlandese.

“Il processo di Craigavon è il tentativo di costringere i repubblicani ad allontanarsi dalle strade”.