Proteste alla prima di Fifty Dead Men WalkingUn gruppo per le vittime dei Troubles ha protestato alla prima visione di un film ispirato da un informatore.

Ben Kingsley recita il ruolo di un agente dello Special Branch e Jim Sturgess è un informatore nel film tratto dalle memorie di Martin McGartland.

Il titolo Fifty Dead Men Walking si riferisce al numero di presunte vite salvate dalle azioni di McGartland tra il 1987 ed il 1991.

In un’intervista rilasciata lo scorso anno, Rose McGowan – che interpreta il ruolo di una donna dell’IRA – ha affermato che “al 100%” si sarebbe arruolata nell’IRA se avesse vissuto a Belfast durante i Troubles.

Alcuni membri del FAIR (Families Acting for Innocent Relatives – Famiglie che agiscono per i parenti innocenti) – incluso il direttore William Frazer – mostravano cartelli all’esterno della Movie House in Dublin Road sabato sera, quando il film è stato proiettato alla conclusione del Jameson Belfast Film Festival.

Uno dei dimostranti mostrava le immagini di alcune delle 12 vittime della bomba dell’IRA al La Mon House Hotel.

Un altro mostrava gli attimi seguenti alla bomba di Enniskillen con le parole “Quale ruolo vuoi fare in questo, Rose?”

Martin Preshur, manager della Movie House, ha deto che protesta è stata “pacifica”.

“Non hanno causato alcun fastidio ai clienti che entravano”.

Preshur ha riferito che la regista Kari Skogland ha parlato durante la premiere dei suoi contatti con McGartland, aggiungendo che ha elogiato Belfasto come location per il film.

Alla proiezione del film hanno assistito alcuni membri del cast, tra cui Tom Colliins, che ha recitato il ruolo di Mikey.

Ben Kingsley, Rose McGowan e Jim Sturgess non erano presenti alla prima del film.

Kingsley ha registrato un messaggio di tre minuti per spiegare la sua assenza.