Short Strand, Belfast - 31/08/2009La polizia parla di presenza di “elementi sinistri” dietro agli ultimi intensi scontri di ieri sera a East Belfast.

Circa 200 giovani nazionalisti hanno attaccato la polizia ed i lealisti dopo un raduno dello Sinn Fein per la chiusura della stazione di polizia di Short Strand.

Il comandante della PSNI per East Belfast, John McKeag, ha difeso la decisione di sparare sei proiettili di plastica contro i facinorosi.

“Ero l’ufficiale di comando ieri sera, e questa è stata la mia decisione”, ha riferito.

“Ciò significa che ricevevo un aggiornamento di quanto accadeva sul terreno per l’intero periodo e c’erano rischi di possibili ferimenti tra gli agenti di polizia e gli abitanti della comunità.

E’ stata una decisione proporzionata, giustificata e necessaria in base alle circostanze.

“Se osservare i mattoni utilizzati e la ferocia mostrata contro i poliziotti e la comunità, ritengo che (l’uso dei proiettili di plastica, Ndt) sia stato pienamente giustificato”.