Quattro poliziotti del Police Service of Northern Ireland sono stati sospesi in seguito alle accuse di essere stati ripresi con un telefono cellulare mentre intonavano canzoni settarie e guidavano come i joyrider – i giovani che rubano le auto e corrono come folli per le strade cittadine.

L’ammissione della Psni che i quattro poliziotti del gruppo di elite dell’Armed Response Unit sono stati rimossi dal servizio arriva a pochi giorni dalla notizia della candidatura di Hugh Orde a direttore della Polizia Metropolitana.

Uno dei quattro poliziotti sospesi ha il grado di sergente. Altri quattro agenti, inoltre, sono stati ‘spostati’ di ufficio.

Il Northern Ireland Policing Board ha richiesto a Orde un completo rapporto sulle accuse e sulle sospensioni. Si è appreso che il filmato dell’accaduto è stato scoperto dopo la rivelazione di un informatore che ha visto il video e lo ha riferito ai suoi referenti.

Il vice capo della polizia Paul Leighton sta guidando l’inchiesta riguardante il cattivo uso di arma da fuoco e l’imitazione del comportamento dei joyrider. Si è saputo che i poliziotti hanno tenuto la pistola di ordinanza fuori dal finestrino mentre guidavano alla massima velocità.

Hanno compiuto una manovra chiamata ‘donut’ (ciambella), tirando il freno a mano mentre effettuavano una curva ad alta velocità, con gran stridore di gomme.

L’accusa più grave riguarda l’intonazione di ‘canzoni di guerra’ anti cattoliche.

Il direttore del Policing Board, Desmond Rea, ha affermato: “Questo comportamento è assolutamente inaccettabile, trasgredisce il codice etico e sporca la reputazione della Psni nel suo insieme”.

Nel frattempo un poliziotto è stato rilasciato su cauzione dopo essere stato interrogato sul possesso illegale di armi da fuoco.