Il portavoce di Republican Network for Unity, Martin Óg Meehan, ha deplorato un’altra operazione di polizia politica contro membri RNU in Armagh

Reject Politica Policing | RNUIl 31 agosto 2011, due case appartenenti ad attivisti del Republican Network for Unity di Armagh City sono state perquisite dalla RUC/PSNI. Uno dei membri di RNU fa parte della Direzione Nazionale.

Sia la sua abitazione che quella dei figli sono state perquisite. La porta di ingresso è stata sfondata mentre l’uomo non si trovava in casa. Mentre lasciavano l’abitazione gli agenti di polizia hanno sigillato la porta di casa sul telaio, mediante l’uso di viti.

Anche la porta sul retro è stata chiusa e le chiavi sono state portate via dagli agenti, che hanno lasciato un biglietto per ritirarle presso l’ufficio distrettuale dell’Housing Executive, che è chiuso di mercoledì. Queste azioni, in pratica, hanno lasciato l’attivista RNU senza casa per la notte. Quando è riuscito ad entrarvi nuovamente, l’ha trovata saccheggiata, con gli abiti ed i mobili sparsi ovunque.

L’altra abitazione dell’attivista RNU è stata perquisita mentre si trovava al lavoro. La polizia è entrata nell’abitazione quando non c’era nessuno in casa. Quando la sua fidanzata è arrivata, è stata oggetto di gravi insulti e non le è stato permesso di entrare nella sua abitazione!

Queste azioni sono proseguite per alcune ore, causando il massimo disagio ai nostri attivisti e alle comunità. Republican Network for Unity deplora le quasi quotidiane molestie versi i propri attivisti. Nonostante le continue molestie ed intimidazioni provenienti dalla polizia, continueremo le nostre attività politiche senza farci piegare.