Aidan McAnespieIl governo oggi ha parlato di “profondo rammarico” per la morte di un cattolico assassinato ad un posto di blocco dell’esercito più di 20 anni fa.

Riconoscendo formalmente il “dolore e la sofferenza” della famiglia di Aidan McAnespie, afferma nuovamente che l’uomo è morto per un proiettile di rimbalzo sparato da un soldato. La famiglia di McAnespie, comunque, ha detto di aver accolto il comunicato del governo come un “riconoscimento ufficiale” di ulteriori fatti dettagliati sulla sua morte.

Secondo i parenti del 24enne la dichiarazione equivale al riconoscimento che la spiegazione dell’omicidio fornita dall’esercito è la versione meno probabile degli eventi.

E hanno concluso che la firma del documento da parte del Segretario di Stato, Shaun Woodward, e del ministro della Difesa, Bob Ainsworth, è un fatto “molto significativo e positivo”.

Una McCabe, nipote di McAnespie, ha riferito: “Questo è un grosso passo per il governo inglese. E solo perché Shaun Woodward (Segretario di Stato) ha detto nuovamente che si è trattato di un proiettile di rimbalzo non vuol dire che non è stato un omicidio”.

La famiglia adesso spera che il comunicato porterà il governo irlandese ad emettere il proprio rapporto sulla morte di McAnespie, che è stato tenuto nascosto per quasi due decenni.

“Abbiamo fatto tutto il possibile con il governo inglese, ora speriamo che il governo irlandese farà i suoi passi. E’ il pezzo mancante del puzzle”, ha riferito Una.

“La dichiarazione inglese va presa nel suo complesso. Woodward si è detto fiducioso del lavoro dell’Historical Enquiries Team secondo cui la spiegazione dell’esercito è la meno probabile”.

McAnespie fu colpito a morte il 21 febbraio 1988, mentre attraversava a piedi il posto di blocco dell’esercito a Aughnacloy, Contea di Tyrone, dopo aver in precedenza affermato di essere stato minacciato da membri delle forze di sicurezza. E’ stato colpito alla schiena da un colpo sparato da quasi 300 metri.

Nel loro comunicato emesso per conto del governo, il Segretario per il Nordirlanda ed il Segretario della Difesa hanno detto di riconoscere il dolore e la sofferenza della famiglia McAnespie: “E’ occasione di grande rammarico che Aidan fu ucciso da un proiettile di un soldato rimbalzato sulla strada”.

La famiglia ha detto che un incontro avuto negli ultimi giorni con Woodward, dove furono accompagnati dalla parlamentare dello Sinn Fein Michelle Gildernew e dalla senatrice del Fianna Fail Mary White, è stato molto emozionante.

L’incontro avvenuto all’Hillsborough Castle ha permesso agli anziani genitori di Aidan, John e Liz, “di spiegare le incessanti molestie subite da Aidan nel periodo precedente la sua morte ed il devastante effetto della sua perdita sulla famiglia, amici e comunità”.

Le circostanze dell’uccisione e le scoperte dell’Historical Enquiries Team (HET) sono state discusse e la famiglia ha affermato che la versione dei fatti fornita dall’esercito – ossia un proiettile rimbalzato sul terreno “a causa delle mani umide del soldato, mentre stava pulendo un fucile, quando è accidentalmente partito un colpo”, era “la meno probabile” delle spiegazioni, secondo il rapporto dell’HET. Nel comunicato la famiglia ha detto: “Aidan è stato ucciso da un proiettile di rimbalzo.

“In base alle scoperte contenute nel rapporto dell’HET, abbiamo trovato estremamente significativo ed importante che il ministro della Difesa abbia firmato il comunicato pubblico, insieme al Segretario per il Nordirlanda.

“Per anni abbiamo lottato per la verità e la conoscenza.

“Il rapporto dell’HET, secondo il nostro punto di vista, si avvicina alla verità di ciò che è accaduto quel giorno.

“L’incontro con Shaun Woodward è il riconoscimento a livello ufficiale che mancava”.