Omicidio davanti a Dominos Pizza, West Belfast

L’uomo è stato ucciso fuori da una pizzeria da asporto nel corso di una faida di lunga data

I repubblicani sono ritenuti i responsabili per l’omicidio di un fattorino avvenuto a Belfast sabato sera.

Kieran McManus è stato ucciso da un colpo di pistola sparato a bruciapelo fuori da Domino’s Pizza a West Belfast.

Il ventiseienne è stato avvicinato da un solitario uomo armato mentre si apprestava ad effettuare una consegna.

È morto in ospedale poco dopo l’attacco. La polizia scarica la responsabilità per l’omicidio sulla Real IRA.

L’Irish Sun afferma che McManus era coinvolto in una faida con i repubblicani.

Secondo il quotidiano, l’uomo sarebbe stato in attesa di processo per l’accusa di aver quasi assassinato un uomo nel 2010.

In tribunale a Belfast fu affermato che la vittima aveva perso temporaneamente la vista e si era dovuto sottoporre a importanti operazioni chirurgiche per sistemare il braccio.

McManus fu accusato di ferimento con l’intento di provocare lesioni personali gravi, rissa, minacce di danneggiamento di proprietà e possesso di coltello.

Il ministro della Giustizia nordirlandese David Ford ha condannato l’omicidio “nei termini più duri possibili”.

Ha affermato: “Non ci può essere una causa che possa giustificare la perdita di una preziosa vita umana e nessuna scusa può spiegare le sofferenze che derivano”.

Paul Maskey, parlamentare dello Sinn Fein per West Belfast, ha detto: “È difficile comprendere come qualcuno possa uscire e uccidere qualcuno che è al lavoro”.

Video from U.tv