E’ stato riferito in tribunale che il gruppo autore dell’attacco contro i due soldati ad Antrim si sarebbe registrato per errore mentre esultava per il risultato

Vauxhall CavalierL’Irish News ha affermato che dettagli di una registrazione telefonica sono stati rivelati durante l’udienza per il rilascio su cauzione di uno degli imputati.

I genieri Patrick Azimkar e Mark Quinsey furono colpiti a morte all’esterno della caserma di Massereene il 7 marzo scorso.

Brian Shivers, 44 anni di Magherafelt, si è visto rifiutare il rilascio su cauzione.

Le carte indicano che due telefoni cellulari sono tra i numerosi oggetti recuperati dalla polizia dalla vettura utilizzata per eseguire l’attacco.

Tute, passamontagna e proiettili compatibili con quelli utilizzati dal commando sono stati recuperati nella Vauxhall Cavalier ritrovata vicino a Randalstown poco dopo l’attacco.

Durante la conversazione registrata, uno dei membri del commando avrebbe detto: “Ci sono alcuni morti, bene”.

La responsabilità dell’attacco è stata rivendicata dalla Real IRA.

Anche Colin Duffy, di Lurgan, è stato accusato di aver partecipato all’attacco.