Bomb @ Policing Board

Quattro persone sono state arrestate dopo una sparatoria tra repubblicani e polizia nella Contea di Fermanagh

Tre uomini sono stati fermati sabato sera dalla PSNI, mentre il quarto uomo è stato fermato dalla polizia irlandese a Dooard, Rossinver, nella Contea di Leitrim.

Attualmente è trattenuto in base alla Sezione 30 dell’Offences Against the State Act (Reati contro lo Stato).

Gli agenti hanno sparato due colpi di arma da fuoco come avvertimento, che saranno indagati dal Police Ombudsman Alan Hutchinson, dopo che gli hanno sparato contro nella cittadini di Garrison, vicino al confine irlandese.

Nessuno è rimasto ferito nell’incidente.

I (dissidenti) repubblicani sono stati anche accusati per l’attacco contro il quartier generale del Policing Board, avvenuto a Belfast nella tarda serata di sabato.

Una bomba di 400 libbre (circa 180 chilogrammi) è parzialmente esplosa fuori dal quartier generale, dopo che un’autovettura ha attraversato le barriere a Clarendon Dock.

Due uomini sono stati visti fuggire.

Anche in questa occasione nessuno è rimasto ferito.

Un’auto è stata trovata in fiamme vicino alla roccaforte repubblicana di New Lodge e la polizia sta indagando se può esserci un collegamento.

Sia Garrison che la zona intorno a Clarendon Dock sono state cordonate mentre la polizia esamina le scene degli attacchi.

Grave

Belfast, Clarendon DocksIl comandante della polizia nordirlandese Matt Baggott ha detto che l’attacco contro il Policing Board è un tentativo di far deragliare il processo di pace.

Baggott ha affermato: “Abbiamo detto sin dall’inizio che la situazione sul fronte terrorista era grave. Abbiamo molte risorse impiegate per indagare e contrastare questi attacchi.

Questa aggressione è un’attacco contro il benessere di tutti in Irlanda del Nord, non è solo contro la polizia o il Policing Board, bensì contro tutti i giovani ed il loro futuro”.

Ha quindi aggiunto: “E’ un atto sconsiderato non solo per i danni ma anche per la potenziale perdita di vite umane”.

Il parlamentare dello Sinn Fein Gerry Kelly ha parlato di attacco contro le comunità che hanno eletto i membri del Policing Board.

“E’ inaccettabile e lo condanno”; ha affermato.

“Se questo attacco è lavoro di un piccolo gruppo di militaristi repubblicani allora il mio messaggio per loro è chiaro. Queste azioni sono futili e non servono a far progredire gli obiettivi repubblicani o democratici.

“Queste attività devono finire”.

Naomi Long, parlamentare dell’Alliance Party e sindaco di Belfast, parla di “echi nauseanti dal passato”.

“Non posso esprimere adeguatamente il disprezzo che provo per queste persone. La gente deve lavorare con la polizia per portarli davanti alla giustizia e fermare le loro azioni malvagie”.

Anche il ministro per l’Irlanda del Nord, Paul Goggins, condanna l’attacco.

“Quando avvengono attacchi come questi, la gente deve unirsi con il forte messaggio che questi dissidenti non avranno successo.

“Sono una piccola minoranza, sono avventati ed hanno intenti criminosi.

“La polizia continuerà in Nordirlanda ed il progresso proseguirà”.

Il Policing Board è costituito da membri indipendenti ed altri espressi dai partiti politici che controllano il lavoro della polizia attraverso incontri pubblici.

Il presidente Barry Gilligan dice: “L’attacco della scorsa notte è stato portato contro l’intera comunità e non solo verso i 19 membri del Policing Board ma anche contro il personale che lavora nell’edificio per contro della comunità”.

Matt Baggott, Comandante della Polizia

[flv:/flv_video/ww_baggott_20091122.flv 590 350]

Gerry Kelly, Sinn Fein

[flv:/flv_video/ww_kelly_20091122.flv 590 350]