I repubblicani dissidenti sarebbero pronti a colpire la conferenza dei Tories di questo autunno, ha avvertito un parlamentare

RIRA | Real IRAL’ex soldato Patrick Mercer ha rivelato che ex commilitoni gli avrebbero parlato di alcuni gruppi pronti a “catapultarsi sulle prime pagine dei giornali” attaccando obiettivi in Inghilterra.

L’avvertimento giunge in seguito ad un aumento della violenza e degli attacchi esplosivi nelle ultime settimane, compresi assalti contro stazioni di polizia e personale delle forze di sicurezza.

Mercer, ex presidente del sottocomitato sull’anti terrorismo alla House of Commons, ha affermato: “Nelle ultime tre o quattro settimane in Irlanda del Nord ci sono stati sforzi molto determinati per uccidere.

“Ci sono tre gruppi (paramilitari) in Nordirlanda che stanno pianificando qualcosa che li catapulti sulle prime pagine prima della stagione delle conferenze di partito.

“Vogliono uccidere prima della fine del mese. Hanno l’aspirazione di attaccare obiettivi in Inghilterra, compresa la conferenza del Conservative Party”.

Il parlamentare, che fu impiegato in Irlanda del Nord, ha detto che la notizia gli è giunta da persone con cui ha operato.

Quando gli è stato chiesto le probabilità di un attacco alla conferenza di Birmingham in ottobre, Mercer ha risposto: “Non ritengo siano in grado di condurre attacchi in Inghilterra al momento, ma vorrebbero farlo”.

A inizio mese una guardia di una stazione di polizia non è rimasto ferito quando un’autobomba è esplosa parzialmente mentre andava a lavorare attraversando una zona residenziale molto popolata.

Tre bambine sono rimaste ferite a Lurgan questa settimana per l’esplosione di un cassonetto dell’immondizia durante le perquisizioni della polizia. Si sarebbe trattato del tentativo di tendere una trappola agli afenti.

E numerose stazioni di polizia sono diventate obiettivo di attacchi, compresa quella di Strand Road a Derry, dove una bomba da 200 libbre (circa 90 kg) era stata lasciata davanti all’ingresso da un tassista sequestrato insieme alla sua vettura.

Gli agenti di polizia stavano evacuando l’area quando è esploso l’ordigno, causando danni alla stazione di polizia pesantemente fortificata e agli edifici circostanti.

L’Assistant Chief Constable Drew Harris ha detto che la minaccia repubblicana resta alta, con oltre 30 attacchi registrati finora nel 2010. Ma l’alto ufficiale ha riferito che la PSNI ha eseguito 147 arresti, sfociati in 38 accuse, contro le 19 dello scorso anno.

Laurence Robertson, presidente dei Conservative del Northern Ireland Select Committee, afferma che parlare di attacchi in Inghilterra è “profondamente preoccupante”.

Ha riferito all’Observer: “Fino ad ora era contenuto nella provincia ma se sia qui o in Inghilterra è molto preoccupante.

“Speriamo non sia un altro capitolo ma dovrebbe e deve essere combattuto”.